Mezzo, il nuovo canale di musica e danza su Tivùsat

di Antonio Ruggiero Commenta

Dal 27 ottobre Tivùsat lancia Mezzo sul canale 49 del DTT, per regalare tanta musica classica, jazz e danza

La famiglia Tivùsat amplia la sua programmazione lanciando Mezzo sulla piattaforma satellitare gratuita, un nuovo canale i cui contenuti saranno interamente dedicati agli appassionati di musica classica, live e jazz.

Mezzo trasmette oltre 150 performances live di alta qualità, offrendo un intrattenimento unico nel suo genere fra recitals, spettacoli d’opera, musica sacra e molto altro ancora.

Da 20 anni Mezzo dedica la loro programmazione a contenuti musicali inediti e spettacoli ricercati, collaborando con ben 80 società di produzione musicale.

La loro è una programmazione unica, che offre performances live ed approfondimenti sia sui singoli spettacoli, che sui volti più celebri del panorama musicale.

Nuovi prodigi, le star di oggi, le leggende del passato; concerti, opera, musica sinfonica, musica sacra, jazz, danza – su Mezzo potrai trovare e scoprire tutto questo, per un canale pensato per esplorare e scoprire la musica classica, la danza, il jazz e le ultime notizie su tutti gli artisti.

Mezzo trasmette in più di 55 paesi dall’Australia al Canada, passando per la Mongolia e la Russia. Più di 28 milioni di famiglie in tutto il mondo.

Con l’arrivo di Mezzo, Tivùsat raggiunge i 75 canali televisivi di cui 14 in HD, 32 canali radio e un’ampia selezione di servizi On Demand.

Mezzo si aggiunge ad una lista di circa 20 canali internazionali già disponibili per i telespettatori italiani sul telecomando tivùsat.

 

Antonio Ruggiero

Vivo per scrivere su cinema, serie tv e programmi televisivi.
Scrivo per vivere di film e show seriali e non, nella speranza che l'immaginazione sia ancora migliore della realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>