Verissimo, Nina Moric su Fabrizio Corona: “Mandatelo in ospedale psichiatrico”

di Elide Messineo 1

Oggi l’ospite più attesa a Verissimo è stata senza alcun dubbio Nina Moric, ex moglie di Fabrizio Corona, tornata in studio a commentare gli ultimi eventi che hanno visto coinvolto il padre di suo figlio Carlos.

Nina Moric ha dichiarato su riviste e interviste di non voler andare a trovare in carcere Fabrizio Corona e di non portare nemmeno il figlio Carlos, che per il momento non si sente pronto a vedere il padre. La modella croata è stata sposata con Corona ma ha spiegato anche che quegli anni sono stati particolarmente difficili per lei. Silvia Toffanin lancia un servizio su cosa pensa la gente di Corona e in molti sono favorevoli alla sua scarcerazione. Alla domanda “dentro o fuori?” in molti rispondono fuori, perché è innocente, la Moric invece risponde “ospedale psichiatrico“. Già Gabriella Corona, madre di Fabrizio, aveva parlato dei suoi problemi, l’ex moglie non fa che ribadirli: è ossessionato dal personaggio che ha creato, ha bisogno di cure e di ritrovare il rispetto per le donne, ma soprattutto per il figlio, Carlos, che troppe volte ha sofferto l’assenza del padre.

Ma le contraddizioni non sono poche: se da un lato Carlos scrive la letterina al papà con “Mi manchi!!!“, dall’altro la mamma ci tiene a precisare che il bambino è sereno. Nina Moric non vuole dilungarsi troppo sulla sua vita con Fabrizio Corona quando erano sposati, ma continua a dire che è stato un inferno e che è lei a pagare tutti i suoi debiti, che se fosse stata un’altra sarebbe già finita in manicomio. La cosa più bella che abbia mai avuto da questa relazione è proprio Carlos, vuole tutelarlo e non dire troppo, ma poi lo piazza su Chi in un servizio fotografico. Il bimbo è sereno perché vive in un ambiente protetto, sia a scuola che a casa, ma soffre perché il papà a volte non risponde nemmeno ai suoi messaggi. Meglio non parlare della vita privata, meglio spegnere i riflettori su Corona, ma poi ogni sabato, puntuale, Nina Moric parla della sua vita a Silvia Toffanin.

Qui i conti non tornano ed il piccolo Carlos sicuramente continuerà a porsi molte altre domande, per quanto possa vivere in un ambiente protetto ha già 11 anni e con un solo click potrebbe scoprire cosa il mondo intero dice della vita della sua famiglia. E’ strettamente necessario lavare i panni sporchi in casa propria, ma con le telecamere di fronte?

Commenti (1)

  1. E ci manderei anche chi ha il coraggio di seguire le sue gesta e guardare questi squallidi programmi pomeridiani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>