Verissimo, intervista a Gianni Morandi: “Lucio Dalla rimarrà sempre con noi”

di Redazione Commenta

Nell’intervista a Gianni Morandi che andrà in onda tra pochi minuti su Canale 5 a Verissimo, il talk show del sabato pomeriggio condotto da Silvia Toffanin, ci sono diversi riferimenti a Lucio Dalla, il grande personaggio della musica italiana scomparso lo scorso 1 marzo 2012 e amico del cantante intervistato.

Nella lunga intervista rilasciata da Gianni Morandi ai microfoni di Canale 5 per Verissimo, viene ripercorsa tutta la vita artistica e privata, tra cui l’amicizia con Lucio Dalla:

Lucio Dalla rimarrà sempre con noi con la sua musica e le sue canzoni, ma pensare che non c’è più mi fa effetto e riapre una ferita dolorosissima.

A proposito della morte del suo amico Lucio Dalla, Gianni ricorda:

C’eravamo visti solo due giorni prima allo stadio, a vedere il Bologna. Lucio sarebbe partito il giorno dopo per una tournée in Europa e io gli avevo promesso che sarei andato a trovarlo in qualche tappa.

Lui, invece, si era ripromesso di venire presto a casa mia per conoscere meglio mio figlio Pietro e passare un po’ di tempo con mia moglie Anna; quando, il giorno dopo, Bibi Ballandi mi disse al telefono che Lucio era morto non ci potevo credere. Ero disperato e non sapevo cosa dire ai tanti giornalisti che mi chiamavano per chiedermi un commento.

Con grande generosità e schiettezza, durante l’intervista Gianni Morandi ricorda i suoi anni bui, quando il telefono non squillava più e la sua carriera sembrava finita, a Silvia Toffanin racconta:

Pensavo di non cantare più, visto che mi ero iscritto al conservatorio avrei potuto fare il musicista o forse il produttore, ma poi mi telefonò Mogol e mi chiese se cantassi ancora …

Con il senno di poi, quegli anni di crisi sono stati una fortuna, poiché le cose più importanti della mia carriera sono tutte nate dopo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>