Pomeriggio Cinque, Alessandra Borgia nel 2011 “non cercava lo scoop a tutti i costi”

di Chiara Laganà Commenta

Da qualche giorno non si parla d’altro: Alessandra Borgia ha finto qualche giorno fa uno scoop in diretta durante un collegamento a Pomeriggio Cinque con Barbara D’Urso. La giornalista, moglie di Remo Croci, aveva rilasciato qualche anno fa un’intervista in cui affermava che gli scoop non gli interessavano… evidentemente qualcosa è cambiato.

Alessandra Borgia finto scoop

Prima di rivederla in TV, Alessandra Borgia è al centro delle cronache per aver “creato” uno scoop: inviata a Santa Croce Camerina, la giornalista ha organizzato uno scoop con il cacciatore Fidone, peccato che quello che sembrava agli occhi dei telespettatori una grandissima mossa della giornalista era stato organizzato in ogni minimo dettaglio.

La giornalista è finita sull’occhio del ciclone dopo che il video del suo “finto” fuorionda è finito a Striscia la Notizia e ha fatto il giro delle testate online e giornalistiche. E non finisce qui, nel 2011, la giornalista Alessandra era stata fra gli invitati dell’Infiltrato ed ecco cosa aveva detto:

Da giornalista ti dico che mi occupo di cronaca, ma onestamente mi rifiuto di fare determinate cose perché non mi piacciono le forzature, non mi piacciono i giochetti, non cerco lo scoop ad ogni costo. Ci sono dei parametri personali oltre i quali non mi spingo.

Nella stessa intervista sottolinea che le “piace” trovare informazioni su strada:

A me sta stretta la redazione intesa come posto dove la mattina vai a lavorare, neanche fosse un ufficio. Cercare le notizie sulle agenzie non è giornalismo. Per me questo lavoro si fa su strada, quando vai alla ricerca delle notizie, a caccia degli approfondimenti.

Un po’ quello che ha fatto…

Rispondi