Pippo Baudo: “In Rai non accettano i miei progetti”. Giancarlo Leone replica: “Prime serate su Raitre”

di Redazione Commenta

Pippo Baudo torna a lamentarsi del trattamento a lui riservato dalla Rai negli ultimi tempi. Il conduttore siciliano giovedì prossimo approderà su Italia Uno (per una sola puntata) al timone di Le Iene Show, con Enrico Brignano e Ilary Blasi. Baudo ha rivelato di aver ottenuto la liberatoria dalla Rai, dopo che negli scorsi mesi, sempre contattato dal programma di Davide Parenti, proprio l’azienda pubblica la negò. Il conduttore 76enne si è sfogato:

Ho chiesto e ottenuto la liberatoria dalla Rai: almeno lavoro, non posso non lavorare. Il mio contratto scade ad agosto e non intendo stare fino ad allora con le mani in mano. Non posso accettare questo stato di paralisi, non so che cosa abbia fatto di sbagliato. Ho presentato decine di progetti: evidentemente non sono degno di farne neanche uno, eppure vedo quello che va in onda.

Baudo ha anche raccontato di aver ricevuto da Alessandro Gassman, suo predecessore a Le Iene, un telegramma:

Ho ricevuto un telegramma di Alessandro che mi ha scritto: ‘Non avrei mai pensato che un giorno sarei stato sostituito da Pippo Baudo’. Gli ho risposto: ‘Sono felice e onorato di sostituirti, perché ti voglio bene. E poi sostituire un Gassman è sempre una bella soddisfazione.

Alle parole di fuoco rilasciare da Baudo ha replicato tramite Twitter Giancarlo Leone della Direzione Intrattenimento della Rai:

Ho letto che non vi sono progetti Rai per Baudo. Eppure con Pippo stiamo lavorando per un primo blocco di prime serate su Rai3. Bellissime.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>