Lucignolo, Pippo Baudo risponde alle accuse di Beppe Grillo

di Salvatore Salamone Commenta

Sabato scorso – intervistato da Lilli Gruber nel suo Otto e Mezzo – Pippo Baudo aveva espresso qualche perplessità sulla linea politica di Beppe Grillo. L’ex comico genovese ha prontamente risposto dalle pagine del suo blog, accusandolo di pippite acute. Questa sera Lucignolo ha intercettato Pippo Baudo per raccogliere le sue impressioni.

Un inviato di Lucignolo, con tanto di ambulanza a seguito, ha deciso, quindi, di “prestare soccorso” al presentatore, per visitarlo e aiutarlo a guarire da questa “rara malattia”, la “pippite”, appunto. Baudo è stato al gioco e ha accolto ridendo la troupe di Lucignolo.

A seguire uno stralcio delle dichiarazioni rilasciate dal conduttore:

20 anni fa sono stato affetto da pippite, ho fatto accertamenti e mi hanno dato un medicamento formidabile e sono guarito completamente. Adesso, siccome siete a Roma, approfittate del fatto che avete fatto questo viaggio, fate dietrofront, andate in Parlamento e andate a trovare Grillo, perché Beppe è affetto da grillite acuta, allo stato apicale. 

 

E ancora:

Beppe ha dichiarato che dopo che lui ha attaccato i socialisti in televisione è stato mandato via per sempre dalla tv di Stato. Non è vero, un anno dopo e l’anno dopo ancora è andato a Sanremo, quindi è un caso di grillite straordinaria. Il pippismo non esiste, il grillismo è attuale…che la sua memoria venga lucidata, ne ha bisogno per sé e per i suoi elettori. 

 

Per il resto, si parlerà anche dei giovani che non trovano lavoro ma non si accontentano dei lavori più umili e verranno mostrate le immagini hot di Naike Rivelli, figlia di Ornella Muti. D’altra parte, sembrava strano che Lucignolo si lasciasse scappare l’occasione di mostrare donne mezze nude.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>