Grande successo per Morandi. Ma dov’era la concorrenza?

di Redazione Commenta

Lunedì 7 e martedì 8 ottobre è andato in onda il concerto di Gianni Morandi, in diretta dall’Arena di Verona. Grandissimo evento che è stato premiato largamente dagli ascolti. Ma non sarà troppo facile vincere quando la concorrenza elimina quasi tutti i programmi forti?

Ieri sera è stato registrato un vero e proprio boom: Gianni Morandi – Live in Arena ha registrato nella prima parte 6.428.000 telespettatori e share del 22.81% e nella seconda (alle ore 22.42) 5.393.000 telespettatori con share del 25.01%.  Grandissimi ascolti, soprattutto in questo periodo, dato che Canale 5 va forte solo il sabato sera con Italia’s Got Talent. Certo, c’è da dire che la concorrenza ha prontamente evitato ogni possibilità di confronto, eliminando (per esempio) la normale programmazione di Pechino Express. Resiste solo Rai 3, che manda normalmente in onda Report (lunedì) e Ballarò (martedì). Oggi tutti si complimentano con Gianni Morandi che – va detto – ha registrato grandi ascolti, ma forse ci riuscirebbero in tanti quando la concorrenza modifica appositamente la normale programmazione.

 

C’è da dire che la serata ha avuto grandi ospiti: innanzitutto Checco Zalone ha presentato il film “Sole a catinelle” in uscita il 31 ottobre, per poi passare al duetto con Rita Pavone, tornata sotto i riflettori dopo 9 anni di assenza. Momento memorabile il duetto con Cher, sulle note di Bang Bang, per poi cantare il nuovo singolo “Woman’s World” tratto dall’ultimo album “Closer To The Truth”, accompagnata dal corpo di ballo. Soprattutto il  secondo concerto è stato ricco di ospiti e tra i momenti più riusciti quello del tris di artiste femminili sul palco con Gianni: Amii Stewart (“Grazie perché”),   Nina Zilli (“Parla più piano”) e Noemi (“Dimmi adesso con chi sei”).

 

Momento commovente della serata, il duetto con il figlio Marco, sulle note di “Il mio amico”. Va detto che la qualità è stata molto alta, quindi i due giorni dedicati al concerto hanno comunque meritato il successo del pubblico. Chissà se, a questo punto, Canale 5 deciderà di replicare con qualche altro artista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>