Home » Hollyfood, tornano le ricette di Emanuela Folliero fino al 9 dicembre

Hollyfood, tornano le ricette di Emanuela Folliero fino al 9 dicembre

Venerdì scorso 23 novembre si è conclusa la priima edizione quotidiana di Hollyfood, ideato e condotto da Emanuela Folliero. Ma per la gioia di tutti gli appassionati di cinema e cucina, il programma continua ad andare in onda su La5 tutte le domenica alle ore 12.40 fino al 9 dicembre con l’aggiunta di due puntate speciali “I Menù di Hollyfood”, rieditate e arricchite con contenuti inediti.

In ogni puntata Emanuela Folliero ha reinterpretato, con l’aiuto dello chef Renato Valbuzzi, il piatto di un famoso film con un tocco made in Italy: dal Sandwich all’americana di Harry ti presento Sally ai Cannelloni ai funghi e prosciutto del vecchio campione di Rocky Balboa, fino alle Uova strapazzate alla Na’vi del kolossal Avatar. Il tutto preparato con ingredienti freschi e di facile reperibilità.

Il format è suddiviso in quattro passaggi: si parte da un film e si individua la scena con il piatto da riproporre. Si definisce poi l’elenco degli ingredienti mediante l’aiuto dello chef, che insegna ai telespettatori i ‘trucchi’ del mestiere. Ci si sposta poi ai fornelli per mettere in scena la ricetta, infine conduttrice e chef mostrano una scheda riepilogativa con i dettagli del piatto cucinato.

Gli ascolti di questa prima edizione di “Hollyfood” premiano la buona idea quella di Emanuela Folliero, che nasce dopo il successo editoriale del suo libro di ricette “Belissimi in cucina” e cavalca la scia dei programmi di cucina che, a quanto pare non bastano mai, sui nostri palinsensti.

Emanuela Folliero, Benedetta Parodi, Antonella Clerici, Tessa Gelisio and last but no least Federica De Denaro… Queste solo alcuni dei nomi delle conduttrici tv, inviate e giornaliste che sono passate ai fornelli. Spesso affiancate da chef di professione, giusto per controllare che non mandino a fuoco gli studi televisivi... Continuiamo a tenerle d’occhio anche noi di cinetivu.com!

FOTO_ COMUNICATO STAMPA

 

Lascia un commento