RTE: la tv pubblica irlandese

di Redazione 2

La televisione pubblica irlandese RTE (Radio Telefis Eireann), inizia a trasmettere come ente radiofonico il 1 gennaio 1926, la tv muove i primi passi il 31 gennaio 1961 sebbene la data di fondazione ufficiale sia il 1 giugno 1960. Proprio in virtù della lunga tradizione acquisita, la si può annoverare tra le emittenti pubbliche più antiche. Singolare fu il discorso d’inaugurazione dell’allora presidente dell’Irlanda Eamon de Valera che definì i mass media: “come l’energia atomica che può essere utilizzata a fin di bene, ma può anche arrecare un danno irreparabile”.

RTE è un organo statale gestito da un apposita authority designata dal governo irlandese, l’organizzazione è nelle mani di un comitato esecutivo presieduto dal direttore generale che è attualmente Cathal Goan, mentre la carica di presidente è ricoperta da Tom Savage. La sede si trova a Dublino e a Cork.

Il possesso di un qualunque apparecchio televisivo, anche non abilitato a ricevere RTE, impone che si paghi un canone annuale, incassato dal Ministero delle Comunicazioni i cui ispettori sono autorizzati ad effettuare perquisizioni all’interno delle case, il mancato pagamento, ritenuto reato penale, comporta una ingente multa.

Nel 1969 iniziano le trasmissioni a colori, fra cui le finali uomini del torneo di tennis a Wimbledon, ma bisogna attendere il 1976 perché tutti gli studi vengano attrezzati , fra cui quello del Late Late Show il più popolare programma della tv irlandese e anche il più longevo in assoluto nella storia della televisione, in onda ininterrottamente dal 1962.

Il 2 novembre 1978 nasce la seconda rete RTE 2 poi ribattezzata Network 2, su cui vengono convogliati tutti gli eventi sportivi e le trasmissioni per bambini nel tentativo di contrastare la diretta concorrente BBC, maggiormente gradita dal pubblico locale che preferisce guardare RTE solo per le limitate ore di messa in onda in lingua irlandese, mentre il resto della programmazione è in inglese.

A tal proposito nel 1996 prende il via Teilifìs na Gaeilge poi divenuto TG4, canale in sola lingua irlandese. Dal 23 aprile 2002 la tv irlandese è disponibile anche sul satellite mentre dal 2005 sono partite le trasmissioni in formato 16:9. La programmazione si basa perlopiù su programmi importati dall’Inghilterra, Australia , Nuova Zelanda e Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>