Monument Crew, ogni mercoledì il parkour è di scena su Rai 4

di Antonio Ruggiero Commenta

Al via quattro spettacolari prime serate per accompagnare gli spettatori in un viaggio straordinario attraverso alcune delle aree monumentali del nostro Paese

Da mercoledì 16 novembre alle 21.15 Rai 4 propone Monument Crew, con di sei ragazzi e ragazze appassionati di parkour che documentano il patrimonio artistico italiano per raccontare la storia della loro crew in quattro puntate.

I traceurs (così si chiamano i praticanti di parkour) sono atleti che si impegnano nell’esecuzione di un percorso, superando qualsiasi genere di ostacolo con la maggior efficienza di movimento possibile, adattando il proprio corpo all’ambiente circostante, attraverso spettacolari volteggi, salti, arrampicate e impressionanti dimostrazioni di equilibrio.

Le straordinarie capacità fisiche e mentali permettono a questi atleti di sviluppare una visione alternativa degli spazi che li circondano: ogni comune barriera viene interpretata come un’opportunità permettendo una parafrasi delle zone abitative e un nuovo utilizzo degli spazi urbani.

I 6 traceurs di Monument Crew sono impegnati in una missione davvero speciale: in ogni episodio devono saltare un complesso monumentale dello straordinario patrimonio artistico italiano.

Dopo aver studiato attentamente la sfida, ognuno dei protagonisti decide come affrontare lo spettacolare ostacolo.

I monumenti protagonisti di Monument Crew sono: Castel Dell’Ovo a Napoli, i Sassi di Matera, il Teatro Romano di Volterra, la Sacra di San Michele di Torino.

I sei protagonisti dello show, invece, sono: Lavinia Alberti (Roma, 31 anni), Simone Biagioni (Follonica, 20 anni), Antonio Bosso (Napoli, 21 anni), Silvia Marcellini (Roma, 22 anni), Gian Marco Oddo (Verona, 23 anni) e Alessio Recchiuto (Roma, 21 anni).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>