L’Isola del Tesoro, in prima visione esclusiva su Rai Gulp

di Antonio Ruggiero Commenta

Una nuova serie ispirata a L’Isola del Tesoro, uno dei libri per ragazzi più famosi, arriva da martedì 22 novembre su Rai Gulp.

Il romanzo di Robert Luis Stevenson torna a rivivere nella serie animata, prodotta da Rai Fiction e Mondo Tv, con la regia di Giuseppe Maurizio Laganà.

Primo appuntamento il 22 novembre, alle 8.55 e in replica alle 17.40; poi, tutti i giorni alle 8.35 e 17.15, con due episodi alla volta.

Isola del Caribe, 1741. Un tesoro pirata. Una resa dei conti. Il capitano Flint steso con una palla nel cuore ma tenuto in vita per magia dal demone indigeno Hurakan.

Migliaia di miglia a nordest, il giovane Jim Hawkins non sa ancora nulla. Gestisce con la madre una locanda sulla costa inglese ma, un giorno, varca la soglia un uomo in fuga da quegli eventi e l’avventura travolge tutto.

Un omicidio, un incendio, una mappa. Jim si ritrova imbarcato alla ricerca del tesoro insieme al giovane africano Jojo e alle sorelle Tracy e Lynn Stanton mentre, in cambusa, il pirata Long John Silver trama l’ammutinamento.

Ma questo è solo l’avvio e i ragazzi insieme a Long John, diventato amico e mentore, si ritrovano ad affrontare una sfida ben più grande di quella immaginata da Stevenson: un’incalzante avventura attraverso tutto il Caribe, in cui affrontano un governatore non-morto, una flotta di terribili zombie, un gelido sicario portoghese e il mandante di tutto, il potente Hurakan, determinato a vendicare la sua gente e sterminare gli odiati popoli dei bianchi.

Liberamente ispirata al romanzo di Robert Louis Stevenson, la serie L’Isola del Tesoro è prodotta da Rai Fiction e Mondo Tv con la regia e la direzione artistica di Giuseppe Maurizio Laganà.

Il soggetto di serie è di Marco Beretta, mentre soggetti e sceneggiature sono di Marco Beretta, Alessandro Tamburini e Marco Videtta, con i character e modelli di Igor Chimisso e le musiche originali di Tony Blescia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>