Rodolfo Valentino-La Leggenda, nudo integrale Garko | Video

di Redazione Commenta

Forse si è parlato più di questo dettaglio che della fiction Rodolfo Valentino – La Leggenda: stiamo parlando della scena di nudo integrale offerta da Gabriel Garko, protagonista del film in due puntate, e della polemica a seguito della decisione da parte di Canale 5 di operare una piccola censura sulla sequenza che vede il nudo frontale integrale del protagonista; ma dopo il salto anche voi potrete fare come noi, ovvero giudicare impietosa la scelta dei vertici Mediaset nel voler tagliare qualche secondo che reputiamo assolutamente innocente.

La casa di produzione Ares Film ha deciso di proporre in rete, territorio ancora libero da pregiudizi e finti moralismi (certamente molto più della tv bigotta italiana),la scena senza tagli del nudo frontale integrale di Gabriel Garko per Rodolfo Valentino – La Leggenda: Rudy è nudo, da dietro e poi profilo mentre si profuma, la telecamera scende e l’inquadratura si allarga tanto da arrivare a mostrare l’amato attore per pochi secondi e in dissolvenza alternata con un tamburo che viene percosso da una bacchetta.

Niente di indicibile insomma, si vede molto di più nei reality o negli spogliatoi sportivi. Giudicate voi, inoltre, se c’è della malizia rendendo a chi guarda un senso di indecenza, o è davvero un nudo artistico.

Ci sono state e ci sono certe fiction, moderne o soprattutto in costume, dove abbiamo visto amplessi multipli privi solo delle zone riproduttive, ora per qualche centimetro a riposo e qualche spruzzo… di acqua di colonia addosso, si è gridato allo scandalo? Ma per favore, tutt’al più vogliamo chiudere con questa polemica da poco proponendovi il regalo di Ares Film e Gabriel Garko con i secondi del girato originale. Senza tagli e senza censure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>