Intervista Jared Leto a GQ: “Credo che le cose grandi nascano dai grandi sacrifici”

di Redazione Commenta

Jared Leto ha vinto il Golden Globe come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione nel film Dallas Buyers Club, dove interpreta Rayon, un transgender: alcune sue dichiarazioni subito dopo il salto.

Alla rivista GQ, che gli ha dedicato la copertina del mese di gennaio, confida:

Il personaggio di Rayon mi ha affascinato subito: ha cuore, è divertente, gentile, seducente. E poi sta da Dio sui tacchi! Avevo un’idea precisa del ruolo: un uomo che vuole vivere come donna, non una drag queen, non un cliché, ma una persona reale e ci sono dettagli che ti aiutano a farti sentire subito più donna. Un rossetto, il colore della parrucca o indossare un vestito. Se ti depili è davvero una strana sensazione quella delle gambe che si toccano, si sente tutto in maniera differente.

L’attore ha perso quindici chili per interpretare questo ruolo:

Interpretare Rayon è stato un grande impegno emotivo, spirituale e fisico, ma penso che una certa dose di sofferenza non faccia male, dopo tutto credo che le cose grandi nascano dai grandi sacrifici.

La grande empatia che Jared Leto ha creato con il suo personaggio, insieme alle sue scelte interpretative, si sono quindi rivelate vincenti ed hanno ottenuto il favore del pubblico e della critica ed hanno confermato la sua vocazione per l’uomo di stile e dell’attore professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>