Personaggi televisivi a cui affidare i vostri soldi e i redditi da fiction

di Enrico Nanni Commenta

La finzione ci ha abituato a conoscere alcuni personaggi spesso in modo più approfondito di quanto conosciamo persone in carne ed ossa che vediamo tutti i giorni. A chi di loro lascereste in affidamento i vostri soldi? C’ è chi, a TvSquad, si è posto questa domanda.

Il risultato? Una bella rassegna di personaggi, valutati uno per uno, e collocati sapientemente in una di due categorie: quelli affidabili, e quelli non affidabili. Vediamo quali sono stati i risultati delle selezioni.

Tra gli affidabili, spicca il nome di C. Montgomery Burns (The Simpsons). Eccellente! – Mr Burns è un padrone d’azienda, nato presumibilmente poco dopo la rivoluzione industriale. Sa tutto di come si gestisce un capitale. Interessante che la parte finale della sua carriera conduca ad un unica, lapidaria soluzione: il monopolio più assoluto.

Cinico e perfino illegale sotto certi punti di vista, ma è certamente un solido investimento. Tutti temiamo il nucleare, ma lui ci tiene al guinzaglio perchè senza la sua energia non accendiamo neanche la luce. Più sicuro di così!

Accanto a Burns un altro personaggio del mondo dell’animazione, stavolta quello creato da Walt Disney. Si tratta di Zio Paperone (Scrooge McDuck), il vecchio ricchissimo papero della serie DuckTales. Il personaggio ci assicura ben più di una morigeratezza assoluta nello spendere e nello spandere.

Si tratta di un investitore scaltro, dalla personalità lungimirante e aggressiva, che ben spiega la ricchezza accumulata. Sempre con lo sguardo proiettato nel futuro, alla ricerca di nuove sfide, che danno vita non solo a grandi avventure, ma anche alla genesi di grandi ricchezze.

Successivamente scorriamo la lista di quelli di cui non ci si fida. E in prima linea ci sono quelle spendaccione inaffidabili di Sex & The City, con uomo annesso. Sulle prime è come sparare sulla croce rossa.

Pranzi, aperitivi, feste, vestiti, e soprattutto scarpe, scarpe e ancora scarpe. Ma stiamo scherzando? Carrie passa la vita in bolletta, quando guadagna bene ed è una giornalista e scrittrice di successo. I soldi le vanno via dalle tasche come se fossero bucate. E’ patologicamente costretta da una qualche compulsione a liberarsi di ogni singolo centesimo che ha in tasca, alla faccia degli imprevisti.

Non le affiderei un centesimo, dato che questo andrebbe a contribuire un investimento milionario in qualche negozio di scarpe. Impossibile che ci si possa fidare. La cosa buffa, è che nella selezione, Mr Big stava per finire tra gli affidabili.

Uomo d’affari serio, pacato e di successo, di apparente sicura affidabilità sul lavoro, ma attenzione: pensiamo a come si è comportato nella serie: adesso si mette con Carrie, promettendole grande amore. Giungono alle soglie della convivenza, ma poi iniziano i ripensamenti.

Poi torna, poi se ne va di nuovo, e così via, per poi decidere di convolare a nozze, per poi fuggire sull’altare. Questa continua incertezza potrebbe riflettersi su ogni aspetto della vita di Big, quindi direi che anche lui finisce tra gli inaffidabili.

Tra tutti secondo me la selezione più azzecata è quella di Bruce Wayne. Il multimiliardario svolazza di qua e di là per Gotham City, rappresentando il buco nero più vorace del suo stesso bilancio. Tu gli dai dei soldi, e lui li investe in una costosissima arma iper tecnologica.

Da amante della tecnologia lo comprendo perfettamente, ma è anche per questo che affido i miei soldi a una banca! Del resto, per quanto potente sia l’impero di Bruce Wayne, gli dareste davvero dei soldi dando uno sguardo allo scarso riguardo che ha per i costosissimi giocattoli che si fa costruire?

Ben altro fatto è quello di valutare gli introiti che teoricamente entrano nelle tasche dei nostri personaggi tv preferiti, specie se confrontati allo stile di vita che riescono a mantenere. Pensate ad esempio a Dexter Morgan , il protagonista di Dexter. forense, dovrebbe guadagnare qualcosa come 47680 dollari, dollaro più, dollaro meno.

Il suo lavoro diurno è solo una copertura per quello reale, notturno, in cui svolge l’attività di serial killer che uccide i cattivi. Anche se guadagna abbastanza, sicuramente i soldi non sono la sua priorità.

Parliamo di un salario più corposo: la Dr. Gina Toll, psicoterapeuta di In Treatment. Il salario medio è ben sostanzioso: 180000 bei dollaroni annui, per una terapeuta di un certo livello. Gina (Dianne Wiest) guadagna benone, e se la passa proprio alla grande.

Tecnicamente non fa più la terapeuta, ma deve aver messo via abbastanza soldi da star bene per un bel pò di tempo. Chiudiamo con Ned, che in Pushing Daisies ricopre il ruolo di Head pie maker. Il suo stipendio annuo dovrebbe aggirarsi attorno ai 21241 dollari, uno sipendio abbastanza modesto direi.

Come arrotondare? Ma resuscitando i morti, che diamine! Quello rende molto, molto di più! Del resto al giorno d’oggi tutti noi facciamo più di un lavoro. Certo che il suo deve rendere molto, perchè si presenta un notevole squilibrio reddito/tenore, non trovate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>