Romanzo Criminale 2 – La serie su Sky Cinema 1

Questa sera su Sky Cinema 1 e Sky Cinema 1 HD andrà in onda in prima visione assoluta la seconda stagione di Romanzo Criminale, la fiction tratta dall’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo, scritta da Daniele Cesarano, Barbara Petronio, Paolo Marchesini e Leonardo Valenti, diretta da Stefano Sollima, che ha conquistato il mondo (trasmessa in quaranta Paesi e acquistata dalla HBO che la manderà in onda negli Stati Uniti).

Nel corso dei dieci nuovi episodi vedremo: Il freddo (Vinicio Marchioni), Il Dandi (Alessandro Roja), Bufalo (Andrea Sartoretti), Patrizia (Daniela Virgilio), Scialoja (Marco Bocci), Scrocchiazeppi (Riccardo De Filippis), Fierolocchio (Mauro Meconi), Sergio Buffoni (Lorenzo Renzi), Ruggero Buffoni (Edoardo Pesce), Nero (Jesus Emiliano Coltorti), Roberta (Alessandra Mastronardi), Donatella (Giovanna Di Rauso).

La seconda stagione che racconterà la parabola discendente della Banda della Magliana (i contrasti e le rivalità all’interno della banda, le manie di grandezza dei componenti, l’alleanza che si sgretola, i numerosi nemici che proveranno a bloccarne l’ascesa), si aprirà con un flashback ambientato nella periferia di Roma nel 1963, per poi tornare nel 1981, il giorno in cui tre proiettili hanno ucciso il Libanese (Francesco Montanari): Freddo (che si sente in colpa per aver voltato le spalle al capo), Dandi (sempre più ambizioso e spietato) e Bufalo (il più traumatizzato dall’accaduto, tanto da rubare la bara dall’obitorio) decidono di mettere da parte ogni cosa per vendicare il loro amico, ma la resa dei conti comporta una scia di vittime che porterà le forze dell’ordine ad arrestarli.

Preferisco il paradiso, riassunto seconda puntata

Filippo Neri (Gigi Proietti), si ritrova dopo molti anni insieme ai bambini che ha tanto amato. Ci sono Ippolita (Francesca Chillemi), Alessandro (Adriano Braidotti) gli annuncia di voler andare nelle Indie, mentre non si sa nulla di Mezzapagnotta (Josafat Vagni).

Il cardinale Capurson (Roberto Citran) chiede ad Aurelio (Francesco Grifoni) di spiare ogni movimento di padre Filippo e di riferirlo a lui. E’ per questo motivo che Aurelio decide di aiutare il prete all’interno dell’oratorio.

Preferisco il paradiso su Raiuno Gigi Proietti è San Filippo Neri

Questa sera su Raiuno va in onda la prima puntata di Preferisco il paradiso, il film tv in due parti coprodotto da Lux Vide e Rai Fiction diretto da Giacomo Campiotti, con Gigi Proietti che veste i panni di Filippo Neri, il prete che dedicò tutto se stesso ai giovani diseredati, famoso per la frase “State buoni se potete”, proclamato santo nel 1622, definito in più modi, da “il santo della gioia”, a “il giullare di Dio”, da “il secondo apostolo di Roma” a “Pippo il buono”.

Neri, nato a Firenze nel 1515, si trasferì a Roma giovanissimo e per sessant’anni si occupo di ragazzi di strada avvicina doli alla Chiesa e alla liturgia in un modo personalissimo, facendoli divertire, giocando e cantando con loro, creando l’Oratorio. Quando gli fu chiesto se voleva diventare cardinale il prete rispose:”Preferisco il paradiso!” (da qui il nome del film tv).

Nella fiction, ad affiancare Gigi Proietti c’è un cast di tutto rispetto, formato da Francsco Salvi (Persiano Rosa), Roberto Citran (il cardinale Capurson), Sebastiano Lo Monaco (Principe Nerano), Francesca Chillemi (Ippolita), Josafat Vagni (Mezzapagnotta), Francesca Antonelli (Zaira), Niccolò Senni (Pierotto), Adriano Braidotti (Alessandro), Jesus Emiliano Coltorti (Camillo), Francesco Grifoni (Aurelio), Mariano Matrone (Mezzapagnotta da bambino) e Toni Mazzara (Galiotto).

Distretto di polizia 8: episodi nove e dieci

Ieri sera è andata in onda, come ogni giovedì, un nuova puntata di Distretto di polizia 8. Nel primo episodio, Effetti collaterali, il X Tuscolano continua la ricerca degli assassini di Irene (Francesca Inaudi), seguendo la pista del clan camorrista di Luciano Gerace (Dante Palladino). Alessandro (Enrico Silvestri), nel frattempo, interroga Melissa (Eleonora Sergio) e, fidandosi del suo istinto, la aggancia per ottenere informazioni.

Nello stesso episodio si indaga sul caso di una donna trovata uccisa in casa sua. Si verrà a scoprire, dopo vari interrogatori, che la donna è stata uccisa da un amico del figlio. I ragazzi si trovavano in casa per prendere dei medicinali che poi avrebbero utilizzato per drogarsi: l’amico del figlio, già sotto l’effetto di un mix di alcol e pasticche, ha ucciso la signora in un attimo di follia. Morirà egli stesso, con un ictus provocato dal devastante mix, il giorno seguente.