Sissi, riassunto seconda puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Sissi. Sissi (Cristiana Capotondi) non riesce a reagire alla perdita della propria figlia Sofia  e si chiude nel proprio dolore. Max (Xaver Hutter)  presenta la propria fidanzata Carlotta del Belgio (Federica De Cola). L’imperatrice si augura di poter diventare sua amica ed esprime l’intenzione di sostituire la contessa Esterhazy (Fanny Stavjanik). Franz (David Rott) chiede consigli a Radetzky (Friedrich von Thum) su come governare il suo impero.

Sissi sceglia come dama di compagnia una ragazza ungherese e proveniente dalla campagna, suscitando le ire dell’Arciduchessa Sofia (Martina Gedeck). Franz informa Sissi di volersi alleare con la Francia e con Napoleone III per poter mantenere il controllo e riuscire a tenere a bada i ribelli. Avviene l’incontro tanto atteso tra Napoleone III con la moglie Eugenia (Andrea Osvart). Franz ottiene l’alleanza della Francia, ma Sissi crede che Napoleone III sia inaffidabile. Sissi lo esorta a fare un’ulteriore trattativa con il suo popolo.

Sissi, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Sissi. Corre l’anno 1867, Sissi (Cristiana Capotondi) è imperatrice e moglie di Franz Joseph (David Rott) già da tredici anni e si dirige presso il Parlamento di Budapest, con il desiderio di interloquire con i suoi esponenti. L’imperatrice fa tutto ciò per un semplice motivo: ha intenzione di convincere gli ungheresi a non abbandonare l’impero asburgico, che si trova in un momento abbastanza difficile e senza un supporto da parte dell’Ungheria potrebbe perdere il suo potere.

Sissi si ritrova  nel corridoio del castello. In questa decisione cosi importante non è sola, ma insieme ai due figli Gisella e Rodolfo. E’ molto pensierosa, e rammenta i momenti più importanti della sua vita a partire dalla sua adolescenza.

Sissi su Raiuno la storia della principessa

Questa sera su Raiuno alle 21.30 va in onda la prima puntata di Sissi, il film in due parti dedicato a Elisabetta di Baviera, una delle figure femminili più amate e raccontate della storia moderna, sovrana di uno dei più grandi e potenti imperi del mondo, quello Asburgico, ragazza ribelle prima, donna, moglie e madre poi.

La fiction, costata undici milioni di euro, coprodotta da Italia (Publispei), Germania (Orf e Eos per ZDF) e Austria (Sunset) e diretta da Xaver Schwarzenberger, è interpretata da Cristiana Capotondi (Sissi), David Rott (Franz Joseph), Martina Gedeck (Arciduchessa Sofia), Fritz Karl (Conte Andrassy), Licia Maglietta (Ludovica), Fanny Stavjanik (Contessa Esterhazy), Christiane Filangieri (Nené), Xaver Hutter (Max), Friedrich von Thum (Radetzky), Andrea Osvart (Eugenia) e Federica De Cola (Carlotta Del Belgio).

Come vi abbiamo anticipato ieri, riportandovi le dichiarazioni di Cristiana Capotondi, Sissi non racconterà tutta la storia dell’imperatrice Elisabetta, ma solo quindici anni della sua vita, dall’adolescenza all’incoronazione a Regina d’Ungheria, il suo maggior successo politico, nonché momento più importante della sua vita. Il motivo è spiegato da Schwarzenberger: