Sant’Agostino, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Sant’Agostino. Da Patrizio (Cosimo Fusco) (consigliere comunale di Tagaste) e Monica nasce Agostino (Matteo Urzia). Il ragazzo in adolescenza, esprime l’intenzione di studiare fuori da Tagaste perchè vuole diventare un avvocato. Nasce una forte lite tra lui e suo padre che non acconsente a realizzare il suo desiderio.

Monica (Monica Guerritore) chiede a Romaniano (Cesare Bocci) di aiutare il figlio Agostino il suo percorso scolastico e lavorativo e l’uomo acconsente. Il ragazzo si dirige a Cartagine.371 A.C. Agostino fa la conoscenza di Valerio (Johannes Brandrup).

Sant’Agostino su Raiuno

Questa sera alle 21.30 e domani alle 21.10 su Raiuno va in onda Sant’Agostino, la fiction che racconta la vita di uno dei più grandi protagonisti della Cristianità, di un uomo, che è stato filosofo, teologo, mistico, scrittore, oratore e infine Santo della chiesa cattolica, interpretato da Alessandro Preziosi.

Nella miniserie diretta da Christian Duguay, oltre a Preziosi nel ruolo di Agostino di Ippona, figurano nel cast, tra gli altri, anche Franco Nero (Agostino anziano), Matteo Urzia (Agostino giovane), Monica Guerritore (Monica, madre di Agostino), Katy Louise Saunders (Lucilla, nipote di Agostino), Sebastian Stroebel (Fabio, giovane centurione innamorato di Lucilla), Serena Rossi (Khalidà, schiava offerta ad Agostino dal suo amico Valerio), Johannes Brandrup (Valerio, ricco coetaneo del giovane Agostino), Alexander Held (Valerio anziano), Andrea Giordana (Ambrogio, vescovo di Milano), Cesare Bocci (Romaniano, facoltoso signore di Tagaste), Cosimo Fusco (Patrizio) e Francesca Cavallin (l’imperatrice Justine).

Alcune curiosità: l’immagine del film è nata dallo studio approfondito dei mosaici delle chiese di Ravenna; per la miniserie sono stati utilizzati circa 3000 costumi; tutti i gioielli dei personaggi principali sono stati disegnati e realizzati da artigiani marocchini; i quattro set che rappresentano Ippona, Milano, Cartagine e Tagaste sono stati realizzati secondo gamme cromatiche differenti; i set della Basilica di Ambrogio, della Biblioteca di Agostino e della Sala del Trono sono stati ricostruiti negli Empire Studios di proprietà della Lux Vide in Tunisia; sono stati realizzati circa 1000 metri quadri di mosaici e affreschi.

La provinciale, Raiuno ripropone la fiction con Sabrina Ferilli questa sera

Questa sera su Raiuno viene riproposto alle 21.20 La provinciale, il film tv del 2006 (originariamente miniserie in due puntate) diretto da Pasquale Pozzessere, liberamente tratto dall’opera letteraria di Alberto Moravia.

Nel cast della fiction troviamo: Sabrina Ferilli (Gemma Foresi), Stefano Dionisi (Vittorio Vagnuzzi), Enzo Decaro (Commissario Massimo Rinaldi, personaggio inventato che nel libro e nella trasposizione cinematografica di Mario Soldati del 1953 non esiste), Barbara Bouchet (Elvira Coceanu), Cosimo Fusco (Leo Vittoni), Roberto Nobile (Brigadiere Calzaferri), Arnaldo Ninchi (Conte Genzano), Antonio Petrocelli (Commissario Antonio Volterra), Francesca Prandi (Irene Battaglia), David Sebati (Paolo Genzano), Lisa Gastoni (Giacinta Foresi).

La storia. Il film, ambientato nella Orvieto degli anni cinquanta, racconta la storia di Gemma Foresi, un’ingenua ragazza di umili origini, che sogna di evadere dalla sua grigia vita senza emozioni per inseguire il sogno della bella vita, della fama e della mondanità. La ragazza per farcela, , dietro consiglio della contessa rumena Elvira Coceanu, non esita a tradire suo marito, il professor Vagnuzzi con un uomo ricco e potente che la metterà incinta. La situazione degenera quando la contessa Coceanu viene ritrovata morta ed Emma è la prima sospettata e successivamente quando un’altra donna perde la vita in circostanze misteriose.