Me lo dicono tutti, Delitti Rock, 24mila voci, Antonello Piroso, Paolo Bonolis: novità. Rete 4 sospende Bones?

Foto: AP/LaPresse

24mila voci. Su Raiuno il prossimo autunno, nonostante gli ascolti non proprio eclatanti, potrebbe tornare il talent condotto da Milly Carlucci dedicato ai gruppi e ai cori amatoriali. (fonte Marco Castoro).

Delitti Rock. Secondo Il giornale la trasmissione musicale di Raidue prodotta dalla 3zero2 e ideata da Ezio Guaitamacchi potrebbe essere condotta da Emma Marrone: la giovane cantante avrebbe battuto la concorrenza di Amanda Lear, Giorgio Faletti e Asia Argento. Marco Castoro ieri rilanciava il nome di Giorgio Faletti e spiegava le bocciature di Amanda Lear e Asia Argento: la prima sarebbe stata giudicata troppo avanti con gli anni, la seconda voleva troppi soldi.

Antonello Piroso. Il conduttore e giornalista di La7 dalla prossima stagione potrebbe lasciare la tv di Telecom Italia Media per andare alla Fremantle guidata da Lorenzo Mieli, che già produce la nuova edizione di Niente di personale. (fonte Panorama).

Read more

Ascolti Tv sabato 1 gennaio 2011: Mamma, ho perso l’aereo vince la serata grazie a 3.100.000 spettatori

La prima sfida del sabato sera dell’anno è terminata nel segno della tradizione ossia con una nuova vittoria targata Mediaset anche se non interamente grazie alla rete ammiraglia. Per adesso, il detto Anno nuovo, vita nuova, non vale per la prima rete di Stato ma di sabati sera per rifarsi, ce ne sono, eccome. Il nuovo programma festivo di Rai1, 24mila voci, giunto alla seconda e ultima puntata, condotto da Milly Carlucci, purtroppo non si è dimostrato un esperimento particolarmente felice per Rai1 visti i 2.662.000 spettatori, pari a uno share del 14,14%, conquistati. La riproposizione del film cult Grease, invece, con John Travolta e Olivia Newton-John, permette a Canale5 di aggiudicarsi 3.020.000 spettatori, con uno share pari al 13,52%, e la vittoria della serata in valori percentuali.

Quel circo che tanto bene aveva fatto sulla terza rete, la notte di S.Silvestro, ha concesso il bis, stavolta, sulla seconda rete di Stato, con risultati più bassi: Golden Circus, show condotto da Liana Orfei, ha affascinato 2.178.000 spettatori, pari a uno share del 9,39%, perdendo anche lo scontro diretto con Italia1. Mediaset ha puntato, anche per la rete giovane, su un’altra pellicola evergreen: Mamma, ho perso l’aereo!, con Macaulay Culkin e Joe Pesci, ha divertito nuovamente 3.120.000 spettatori, con uno share pari al 13,36%, e, non pago, si aggiudica anche l’intera serata televisiva in valori assoluti.

Le altre due pellicole che hanno completato la prima prima serata dell’anno sono state offerte da Rai3 e Rete4: il confronto diretto, lo vince la terza rete Mediaset grazie al film d’azione 58 minuti per morire, con Bruce Willis e Franco Nero, che è stato scelto da 2.165.000 spettatori, pari a uno share del 9,87%. Rai3 ha risposto con il film d’animazione Monsters & Co., che, però, si è dovuto a fermare a 1.845.000 spettatori, con uno share pari al 7,73%. Habitué del palinsesto festivo è L’ispettore Barnaby, proposto da La7, che ha ottenuto i favori di 914.000 spettatori, con uno share del 4,13%, con l’episodio dal titolo La nobile arte.

Read more

Ascolti Tv sabato 25 dicembre 2010: Ti amo in tutte le lingue del mondo vince la serata grazie a più di 3.700.000 spettatori

La sfida televisiva natalizia, coincisa anche con la sfida del sabato sera, è stata l’occasione per Rai1 di tastare un programma nuovo di zecca. Canale5, invece, ha puntato su un collaudato film di uno dei comici più popolari d’Italia. Ed è stato proprio Leonardo Pieraccioni e la sua commedia Ti amo in tutte le lingue del mondo, ad aggiudicarsi la serata di Natale, tenendo compagnia a 3.785.000 spettatori, pari a uno share del 17,25%. Milly Carlucci e il suo nuovo show, 24mila voci, in onda sulla prima rete di Stato, si è dovuto accontentare di 2.948.000 spettatori, con uno share pari al 16,34%.

Due appuntamenti gustosi, seppur diversi tra loro, per quanto riguarda le seconde reti. Rai2 ha puntato sul pubblico giovanissimo con il film d’animazione Ratatouille, che ha conquistato ben 3.369.000. spettatori, pari a uno share del 15,06%. Anche Italia1 ha sperato di poter cuocere a puntino il pubblico giovane grazie al concerto di Alessandra Amoroso ma a cantare le canzoni de Il mondo in un secondo, ultimo disco di successo della reduce di Amici e oramai interprete di successo, sono stati appena 1.261.000, con uno share pari al 5,63%.

Il pubblico natalizio, voglioso di altre pellicole, è stato soddisfatto anche da Rai3 e Rete4. La terza rete di Stato vince il confronto diretto grazie al film commedia Uno sguardo dal cielo, con Denzel Washington e Whitney Houston, che ha interessato 1.875.000 spettatori, pari a uno share dell’8,45%. Il western offerto dalla terza rete Mediaset, Maverick, con Mel Gibson e Jodie Foster, ha riscontrato i favori di 1.560.000 spettatori, con uno share pari al 7,54%. Il meglio delle interviste offerte da Le invasioni Barbariche, programma di Daria Bignardi, è stato rivisto con piacere da 581.000 spettatori, pari a uno share del 3,14%.

Read more

24mila voci su Raiuno

Questa sera e il primo gennaio 2011 su Raiuno andrà in onda 24mila voci, il nuovo talent show condotto da Milly Carlucci con la partecipazione straordinaria di Miss Italia 20110 Francesca Testasecca, che si esibirà in alcuni momenti di spettacolo e porterà sul palco le impressioni del pubblico presente all’Auditorium della Rai di Napoli.

Il programma prevede che sette gruppi canori, provenienti da tutta Italia, si sfidino in un torneo ad eliminazione, interpretando ciascuno un diverso stile musicale, dal pop, italiano e straniero, al rock, dal cross over al gospel al rap melodico italiano.

L’obiettivo è quello di rappresentare tutti gli stili canori grazie ad artisti professionisti non interessati alla carriera musicale, ma non per questo meno preparati o appassionati, artisti che si sono specializzati negli anni esibendosi in locali, pub, serate e festival, ma che nella vita si occupano di altro (tra i concorrenti ci sono persone comuni, che lavorano ad esempio come maestri di scuola, ingegneri, medici e gondolieri).

Read more