Le Ali – la storia di Gianfranco Paglia, stasera su Raiuno

di Diego Odello Commenta

Stasera su Raiuno, alle 21.10, va in onda il film tv, Le ali, diretto da Andrea Porporati e interpretato da Ciro Esposito, Raffaella Rea, Sergio Friscia, Tosca D’Aquino e Remo Girone, che narra in un viaggio attraverso il dolore e il coraggio di un uomo scampato miracolosamente ad un attentato.

1993: il sottotenente dell’esercito italiano Gianfranco Paglia (Ciro Esposito) sta per lasciare Napoli e soprattutto la sua fidanzata Giovanna (Raffaella Rea), per recarsi in missione in Somalia.

Laggiù, nei pressi di Mogadiscio, il ragazzo si unisce ai commilitoni per controllare il territorio e portare il suo aiuto alle popolazioni locali. Il 2 luglio, durante un’imboscata, fatta di pietre e colpi di kalashnikov, quattro suoi compagni, rimango feriti e lui, per portarli lontano dal fuoco nemico, viene colpito dai proiettili dei cecchini. Quel giorno muoiono tre persone e ci sono ben ventitre feriti, tra cui lui.

Giunta la notizia del ferimento del loro caro Gianfranco, attraverso le immagini televisive, il suo caro amico Antonio e Giovanna, partono per la Somalia. Arrivati a destinazione la situazione si rivela peggiore del previsto: Paglia rischia di rimanere tetraplegico per tutta la vita.

Tornato in Italia, tra dolore, fatica, delusione e speranza, Gianfranco decide di non mollare e tenta ogni tipo di riabilitazione, fino ad arrivare in Russia, dove riesce a recuperare le funzionalità degli arti superiori.

Nuovamente in patria, il ragazzo può ricominciare una nuova vita, e pronto a lavorare, si fa reintegrare nell’esercito, per tornare sul campo. Anche sentimentalmente finalmente il destino gli sorride: Paglia sposa Giovanna, da cui ha una bambina.

Mi avevano detto che non sarei più riuscito a muovermi. Non ci ho creduto”: così si può sintetizzare quello che potrete vedere stasera. Se vi piacciono le storie di coraggio, Raiuno ve ne regala una bella e vera. Non perdetevela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>