Un passo dal cielo 2, il programma più visto ieri sera 15 novembre 2012

di Sara Lorenzini 1

“Un passo dal cielo 2” è stato il programma più visto tra quelli in prime time, ieri sera 15 novembre 2012,  sulle grandi reti generaliste. Vince, ancora una volta, la gara degli ascolti del giovedì sera, a colpi di share. Nemmeno la finale di “Pechino Express” ha distratto i fedelissimi appassionati della fiction televisiva di Rai Uno.

“Pechino Express”, il reality senza televoto, il grande programma di viaggio, di game e d’avventura dal montaggio strepitoso e il casting vincente (Emanuele Filiberto a parte), il primo programma (correggetemi se sbaglio) in cui si sente parlare in inglese su Rai Due, non ce l’ha fatta: non li ha spostati di un canale.

E non c’è riuscito nemmeno Santoro, con Briatore ospite d’onore a “Servizio Pubblico”. Briatore che, tra congiuntivi sbagliati, attacchi alla “maestrina” – così l’ha chiamata – Costamagna e velenosi sguardi di Travaglio, è arrivato persino a dire: “Io mi sostituisco allo Stato”. Lo ha detto quando si è offerto di dare 500 euro al mese a una signora in studio con seri problemi economici e famigliari.  Lo ha detto dopo l’appello fortissimo e accorato di un imprenditore del modenese, che è stato lasciato cadere nel vuoto dopo la primissima reazione populista di Briatore e la complicità di Santoro. “Monti le sta simpatico o no?” ha chiesto a Briatore con la sua solita ironia, mentre il volto del piccolo imprenditore modenese restava teso, con gli occhi lucidi, a tutto schermo sul vidiwall in studio e il dibattito virava di colpo in un’altra direzione. Tutto normale. È televisione.

E mentre gli ascolti di “Servizio Pubblico” crescono (share poco al di sopra del 10%), “Un passo dal cielo 2”, protagonista Terence Hill, conferma la media altissima di share (al di sopra del 25% con picco finale del 27%). Pechino Express chiude invece al 14% di share. Senza dimenticare ieri altra puntata di “X-Factor”, seguita da milioni di telespettatori.

“Un passo dal cielo 2” conquista il grande pubblico, avevamo scritto in un articolo qualche giorno fa, e un nostro attento lettore ha precisato: il pubblico anziano. Non ha tutti i torti, se si esaminano i dati auditel. Che poi sì sa, il pubblico di fascia anagrafica alta non è di certo quello più attraente per gli investitori pubblicitari. E allora è lecito chiedersi: “La televisione è un paese per vecchi?”. Voi che ne pensate? Che avete guardato in tv ieri sera? E questa sera tra quale programma sceglierete?

Commenti (1)

  1. Ci credo che nè il reality o Santoro hanno distratto i fedelissimi della fiction su RAI 1, è difficile che un’anziano si svegli dopo aver sentito Terence Hill dire due parole in un’italiano stentato con il solito tono monocorde ed inespressivo.
    Lo preferivo quando faceva le scazzottate con Bud Spencer…

Rispondi