Ascolti Tv lunedì 10 ottobre 2011: Il generale della Rovere vince la serata grazie a 5.200.000 spettatori

di Redazione Commenta

Considerando il risultato d’ascolto di sette giorni fa, a meno di miracolose ma improbabili rimonte, che la terza puntata di Baila! avrebbe conquistato un risultato piuttosto esiguo era francamente ovvio. Barbara D’Urso e Canale5, quindi, nonostante un piccola ripresa, si sono dovute accontentare di soli 2.530.000 spettatori, pari ad uno share del 12,50%. Di conseguenza, vittoria piuttosto facile per la seconda parte de Il generale della Rovere: alla fiction targata Rai 1, con protagonista Pierfrancesco Favino, sono più che sufficienti 5.230.000 spettatori, con uno share pari al 20,38%.

Per quanto riguarda le seconde reti, Rai 2 e Italia1, si è ripetuta la sfida tra CSI Miami e Roberto Giacobbo. La rete giovane Mediaset, con il doppio episodio del serial, inanella, come la settimana scorsa, un’ottima media: 3.315.000 spettatori, pari ad uno share del 12,19%, per gli episodi intitolati In trappolaBuon compleanno. Dal canto suo, Rai 2, invece, con la consueta puntata di Voyager, ha comunque conquistato l’interesse di 2.251.000 spettatori, con uno share pari al 8,53%.

Le terze reti, invece, hanno scelto di sfidarsi proponendo un film a testa. Rete 4 ha fatto affidamento al vecchio e caro Steven Seagal: il film L’ultima partita vince il confronto con il competitor davvero di pochissimo, portandosi a casa 1.974.000 spettatori, pari ad uno share del 7,63%. Sulla terza rete di Stato, invece, il film Nemico pubblico è stato scelto da 1.931.000 spettatori, con uno share pari al 7,31%. Buon risultato, come sempre, per Gad Lerner su La7: la puntata di ieri de L’infedele è stata vista da 1.378.000 spettatori, pari ad uno share del 6,19%.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>