Ascolti Tv domenica 4 marzo 2012: La certosa di Parma vince la serata grazie a 5.160.000 spettatori

di Fabio Morasca 1

Il Grande Fratello, dopo anni di puntate serale trasmesse al lunedì, si è trasferito alla domenica sera, nelle ultime stagioni, una serata particolarmente ostica per la rete ammiraglia Mediaset. Anche il papà di tutti i reality non si è sottratto al trend negativo e il risultato conquistato ieri da Canale 5 è modesto: 3.568.000 spettatori, pari ad uno share del 17,32%. Vittoria prevedibile, quindi, per la fiction targata Rai1: la prima parte de La certosa di Parma, infatti, vince la serata grazie a 5.159.000 spettatori, con uno share pari al 19,59%.

La seconda rete di Stato, invece, non ha buoni motivi per sorridere. Ieri sera, su Rai 2, infatti, i serial non riescono a vincere il confronto diretto nonostante gli eccellenti risultati: NCIS, intitolato Istinto animale, è stato visto da 2.849.000 spettatori (share 9,52%) mentre l’episodio di Hawaii Five-0, intitolato da Prova d’innocenza, è stato visto da 2.696.000 spettatori (share 9,40%). Italia 1 rinuncia a Piero Chiambretti e si affida al film Scontro tra titani che conquista ben 2.908.000 spettatori, con uno share pari al 10,49%.

Su Rai 3, Presadiretta è stato visto da 2.287.000 spettatori, pari ad uno share del 9,22%. La trasmissione condotta da Riccardo Iacona ha avuto vita facile con il film offerto da Rete 4, Mystic River, che è stato scelto da 1.416.000 spettatori, con uno share pari al 6,22%. Un film anche per La7 che con la pellicola F.B.I. – Protezione testimoni ha racimolato 461.000 spettatori, pari ad uno share dell’1,75%.

 

Commenti (1)

  1. io stasera mi vedo santoro sui no tav..roba che dovrebbe andare in rai..
    e sono sicuro che avrà grandi ascolti..scommettiamo?
    http://youtu.be/O1XaFyNvBtA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>