Ricomincia Lost: dove siamo rimasti?

di Diego Odello 5

Ricomincia stasera su Fox, con un doppio appuntamento, la quarta serie di Lost, la storia dei su persisti del Volo Oceanic 815, che era stata interrotta a metà Maggio, dopo appena sette puntate.

A due mesi di distanza e con l’estate che avanza, cerchiamo di raccapezzarci, riordiniamo le idee e vediamo come e dove abbiamo lasciato i nostri beniamini.

Consiglio, a tutti coloro che non avessero visto ancora la quarta stagione di non leggere il post, in quanto riassumerò sia quello che accade sull’isola, sia i flashforward, fino alla settima puntata.


Sull’isola

L’arrivo dei soccorsi è presa come buona notizia da tutto il gruppo, se non fosse che Hurley, dopo aver incontrato Desmond e saputo il messaggio del morente Charlie (non è la barca di Penny, ovvero quelli della barca non sono chi dicono di essere), porta il gruppo a spaccarsi a metà: una parte segue Locke al vecchio insediamento degli altri, l’altra Jack, che continua ad attendere i soccorritori chiamati da Naomi prima di morire.

Uno di loro si paracaduta: è Daniel, un uomo che in passato aveva sentito del ritrovamento nelle acque vicino a Bali, del relitto del volo 815. Insieme a lui, Jack e Kate si mettono a cercare gli altri della spedizione: Miles Straume un sensitivo, Charlotte Staples Lewis, un’archeologa e Frank Lapidus il pilota di elicotteri. I quattro sono stati portati sull’isola da Naomi per ordine di Mattew Abbadon, che insiste sull’impossibilità che sull’isola ci siano sopravvissuti. Il gruppo si scopre essere venuto sull’isola quindi, non per salvare i superstiti, ma per catturare Ben, lo stesso uomo che dall’altra parte sta per essere giustiziato da Locke, durante il percorso verso la capanna di Jacob, piccola deviazione prima di arrivare all’insediamento degli altri, dopo che il gruppo ha catturato Charlotte. Ben ha ancora una carta da giocarsi: dice di avere sulla nave una sua spia.

Sayid si offre di salvare Charlotte per poter salire sulla nave. Insieme a lui, si avviano all’accampamento Kate e Miles, che trovano Hurley imbavagliato, chiuso in un armadio. In realtà è una trappola. Solo il tempo per Sayid di scoprire che Ben ha centinaia di passaporti e carte false, che tutti vengono catturati, ma Locke decide di consegnare Charlotte in cambio di Miles e lasciare andare gli altri. Nel frattempo Desmond scopre che Naomi aveva una foto di Penny e Daniel che il tempo sull’isola non corrisponde, nel minutaggio, con quello della barca per colpa del campo magnetico. Per questo motivo, Faraday convince Frank a mantenere sempre la stessa rotta per tornare alla nave in elicottero.

Sull’elicottero salgono insieme a Frank, Sayid e Desmond, di cui Jack non ha più loro notizie. Nel frattempo Kate si stabilisce all’accampamento e vive con Claire e il bambino. Aiutata da Sawyer fa incontrare a Miles, in cambio di notizie sulla propria storia, Ben, contro il volere di John.
Finalmente si sa cosa accade sull’elicottero: una forte tempesta li sta mandando fuori direzione. Per questo motivo Frank segue alla lettera le indicazioni di Daniel, ma un altro problema è alle porte: Desmond ha una crisi e si risveglia durante il periodo del servizio militare. Desmond è in grado di vivere contemporaneamente in due momenti e luoghi differenti. Continua così, anche sulla nave, non riconoscendo Sayid e incapacitato nel comprendere il suo stato. Sulla nave un’altra persona, Minkowsky, legata ad un letto gli dice, che la stessa cosa sta accadendo pure a lui. Al telefono Sayid spiega la situazione a Jack e Daniel e quest’ultimo gli spiega che deve dire a Desmond di contattare il Faraday del passato per farsi aiutare e di trovare una costante in entrambe le realtà, altrimenti morirà.

La costante per Desmond è Penny, che contattata nel 1996 (l’altra realtà in cui vive), viene supplicata di rispondere al telefono alla vigilia di Natale 2004. Così accade: portati da Minkowsky (che muore) nella stanza della radio, Desmond chiama Penny e lei risponde. Nel frattempo sulla spiaggia Daniel sfoglia il suo diario su cui compare una scritta “Se qualcosa dovesse andare storto Desmond sarà la tua costante”.

Sulla spiaggia Charlotte convince Faraday a scappare. I due hanno in borsa maschere antigas e stanno correndo alla base Tempesta. Il loro scopo è quello di rilasciare il gas della base per uccidere tutte le persone. Lo stesso ordine viene dato da Ben a Juliet attraverso Harper (la sua psicologa, moglie di Goodwin). In realtà Faraday vuole rendere inattivo il virus. Nel frattempo all’accampamento Ben mostra una cassetta che spiega chi sono gli uomini della barca (ovvero persone mandate dal padre di Penelope per prenderlo e impossessarsi dell’isola per i poteri curativi), in cambio della libertà.

Sun decide di trasferirsi da Locke perché non si fida di Charlotte e Daniel. Juliet la convince a rimanere, ricordandole che deve lasciare l’isola se non vuole rischiare di morire insieme al suo bambino.

Nel frattempo sulla nave il capitano mostra la scatola nera falsa usata da Charles Widmore per dimostrare a tutti che l’Oceanic 815 è affondato. Non è l’unica rivelazione importante: sulla nave ci lavora un certo Kevin Johnson, che altri non è che Michael. Lui è la spia di Ben.

Nel futuro

Hurley viene inseguito dalla polizia e arrestato. Prima di essere preso si definisce uno dei sei della Oceanic. In polizia, interrogato dall’ex assistente di Ana Lucia, non dice nulla e chiede di essere riportato in un ospedale psichiatrico. Qui riceverà prima la visita di un certo avvocato Matthew Abaddon, che gli chiede degli altri, poi quella di Charlie (il fantasma) e di Jack a cui chiede di tornare sull’isola, ricevendo un secco rifiuto.

Nel frattempo Sayid viene contattato da un altro dei sei dell’Oceanic che gli ordina di uccidere una donna. L’iracheno è diventato un assassino al soldo di Ben.

Kate viene processata per i delitti che aveva commesso prima di finire sull’isola. La madre di Kate, che sta per morire, non si presenta al processo. Testimonia invece Jack, che anche se nega è ancora innamorato di Kate. L’uomo afferma che allo schianto dell’aereo sono sopravvissuti solo in otto e grazie a Kate sei sono stati salvati. Il processo finisce bene per Kate: patteggiando, potrà non finire in carcere, ma dovrà rimanere negli USA, cosa che alla donna sembra non dia problemi, dato che deve badare ad un bambino. Il bambino è Aaron.

Sun partorisce una bambina, come aveva predetto Jin, ma lui non c’è: suo marito è infatti morto il 22 settembre 2004, il giorno in cui l’aereo si è schiantato dall’isola o così dice la sua lapide al cimitero.

Sperando di esservi stato utile, vi auguro buona visione!

Commenti (5)

  1. E non è tutto, leggevo proprio qualche minuto fa che online ci sono tutti gli episodi vecchi in streaming… fantastico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>