Bored to death – investigatore per noia su Fx

di Benedetta Guerra 6

Da questa sera su FX alle 22.45 va in onda la nuova serie targata HBO ed ideata da Jonathan Ames: Bored to Death – Investigatore per noia.

La storia si svolge a Brooklyn e ha come protagonista Jonathan Ames (Jason Schwartzman), uno scrittore che, dopo essersi separato dolorosamente dalla persona amata, Julie (Olivia Thirlby), stanca di vederlo sempre bere vino bianco e fumare canne, decide di seguire il suo sogno, cioè diventare investigatore privato.
Lo scrittore comincia così a diventare come i protagonisti dei suoi romanzi: coraggioso e un vero eroe dei nostri tempi! Contemporaneamente alla sua attività di investigatore, Jonathan deve fare i conti con il ricco editore con cui spesso collabora, il signor Jonathan George Christopher (Ted Danson): l’uomo, infatti, lo mette spesso in mezzo nei suoi affari.

Fortunatente il nostro protagonista non è solo: a star vicino a Jonathan c’è il suo caro amico di sempre Ray Hueston (Zach Galifianakis), un fumettista che guadagna poco, ma che ha molto in comune con lui.

A completare il microcosmo di Jonathan ci sono: Leah (Heather Burns), l’ex ragazza di Ray; Richard Antrem (Olvier Platt), editore rivale di George; Priscilla (Laila Robins), ex moglie di George e attuale moglie di Richard; Louis Green (John Hodgman), una critica letteraria che boccia il primo romanzo di Jonathan; Stella (Jenny Slate), interesse amoroso di Jonathan; Caroline (Bebe Neuwirth), un’altra editrice di Jonathan.

La serie, un mix di sarcasmo e cinismo condita con tanta avventura, a volte paradossale, immersa in un clima di humor noir, è già stata riconfermata dal network per una seconda stagione.

Se cercate qualcosa di originale e simpatico non perdetevi gli otto episodi di Bored to death, in onda ogni giovedì su Fx.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>