Dirt: la seconda stagione da questa sera su FoxLife

di Enzo Mauri 5

Cinica, meschina, incapace di provare sentimenti se non in rari momenti, cosi appare Courtney Cox nella serie tv Dirt di cui da questa sera alle 23.40 andrà in onda la seconda stagione su FoxLife (Sky, 111). Del personaggio appartenuto al celeberrimo Friends, quella Monica Geller Bing un po’ imbranata nonché svampita, è rimasto ben poco per non dire nulla, qui la protagonista é Lucy Spiller direttore del giornale scandalistico DirtNow, al continuo inseguimento di scoop a buon mercato perpetrati ai danni delle celebrità di Hollywood.

Solo 7, gli episodi di una sofferta stagione (della prima ne erano stati girati 13), limitata come tutte le produzioni tv Usa di quest’anno, dallo sciopero degli sceneggiatori, ancor più afflitta dalla cattiva sorte a seguito della decisione, comunicata dalla stessa Cox nel giugno scorso, che la rete televisiva Fx aveva messo la parola fine, a causa dei bassi ascolti.

Già nella prima stagione gli spettatori hanno avuto modo di seguire vicende non prive di colpi bassi. Lucy si fa aiutare da un fotografo amico di vecchia data affetto da schizofrenia, tal Don Konkey (Ian Hart), spesso privo di senso della realtà, a causa della malattia che gli procura continue alterazioni degli eventi ma che nel suo lavoro è davvero al top. Niente, neppure il richiamo del sangue, impedisce al direttore editoriale di DirtNow di pubblicare le foto della relazione tra suo fratello Leo Spiller (Will McCormack), bisessuale e un noto attore. Dal canto suo lo stesso Leo non avrà scrupoli nel tramutarsi in persecutore della sorellina, celando la sua identità, diffondendo su internet delle foto compromettenti, al solo scopo di rendergli la pariglia.


Nel torbido intreccio di relazioni tra i protagonisti della serie, si inserisce la storia a puro sfondo sessuale tra due componenti della redazione di DirtNow, Brent Barrow (Jeffrey Nordling) e Willa McPherson (Alexandra Breckenridge), quest’ultima in un secondo momento cercherà di troncare ma Brent non vorrà saperne.

Lucy Spiller vive un rapporto clandestino con l’attore Holt McLaren (Josh Stewart), ufficialmente fidanzato con Julia Mallory (Laura Allen), di fatto Holt fornisce a Lucy informazioni confidenziali sulla vita privata di Julia, che dopo un primo successo sta attraversando un periodo di crisi peggiorato dall’assunzione di droghe. A più riprese Holt cercherà di resistere all’attrazione che ha per Lucy, ma nel frattempo Julia scopre tutto e per vendetta ferisce molto gravemente con una pugnalata Lucy Spiller. Si conclude qui con un punto interrogativo sulla sorte della protagonista, la prima stagione di Dirt, la seconda ci dirà come sono andate le cose.

Gli ingredienti perché la serie proseguisse ancora per lungo tempo c’erano tutti: attori all’altezza, una sceneggiatura convincente e quella buona dose di sarcasmo su un mondo che non conosce scrupoli che tanto attira il pubblico, ma a quanto pare qualcosa non ha funzionato. Di sicuro nella seconda e ultima stagione vedremo una Lucy Spiller ancor più determinata, degna rappresentante di un ambiente, quello degli scoop scandalistici, la cui descrizione non pensiamo si discosti troppo dalla realtà quotidiana.

Commenti (5)

  1. evvai….non vedo l’ora di stasera….dirt è veramente fantastico….cmq posso chiedervi una cosa?? che cos’è la tv satellitare e che canali comprende??? rispondete subito grazie mille

  2. I canali satellitari sono tutti quelli che non riesci a prendere con il digitale e l’analogico, quelli che per vederli devi usare la parabola 🙂
    Hai visto la prima di Dirt?

  3. SI HO VISTO LA PRIMA SERIE DI DIRT ED è BELLISSIMA…MA LA TV SATELLITARE COMPRENDE I CANALI SKY???

  4. veramente comprende i canali sky’??? wow….così posso vedermi dirt in vacanza….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>