La ladra, riassunto seconda puntata

di Monia Gelfo 1

Ieri sera è andata in onda la seconda puntata de La ladra. Nel primo episodio, da titolo L’oro dello squalo, Eva Marsiglia (Veronica Pivetti), assiste ad una lite tra un panettiere di nome Marco ed un delinquente Alvaro Braghetti, pescivendolo del mercato. L‘uomo è un usuraio a cui Marco e la moglie avevano chiesto un prestito in un momento di necessità, e che adesso vuole riscuotere più del dovuto.

Eva scopre che Alvaro conserva dei lingotti e decide di chiedere a Gina (Daniela Terreri) e Lola (Micol Azzurro) di rapinarlo, per aiutare la coppia di panettieri (Marco ed Anna). Le donne, inizialmente, non sembrano convinte della sua scelta, ma poi ci ripensano.

Daniela continua a corteggiare Dante Mistretta (Johannes Brandrup) pur di ritornare insieme a lui, ma l’uomo non ne vuole proprio sapere di lei. Eva viene contattata da Andreina (Lia Tanzi), che è in compagnia di Marco ed Anna. Eva raggiunge immediatamente le farmacista, dal momento che Marco è stato aggredito nuovamente da Alvaro. Nè Marco, nè Anna vogliono denunciare l’uomo, cosi Eva decide di incastrarlo fingendo di aver necessità di un prestito da lui ed invitandolo nel suo ristorante per parlarne.

Il pescivendolo accetta l’invito, ma all’ultimo chiede ad Eva di raggiungerla nella sua abitazione. Eva accetta e decide di andare dall’uomo con l’amica Lola. Riesce ad addormentare il signor Braghetti grazie al sonnifero presente nel suo cibo ed insieme alle sue amiche inizia a perquisire la sua casa, ma senza alcun risultato. La donna chiede consigli ad Augusto (Sergio Fiorentini) su come trovare i lingotti e l’uomo la esorta a cercare nei posti in cui non nasconderebbe mai degli oggetti preziosi.

Daniela vorrebbe ottenere l’amore di Dante con la forza, ma ottiene il risultato opposto. Tra Dante ed Eva ci sono dei forti contrasti a livello caratteriale dovuti soprattutto a Daniela. Finalmente, Eva riesce a trovare insieme ad Andreina, Gina e Lola, due lingotti d’oro appartenenti al signor Braghetti, presenti all’interno della sua cella frigorifero. Viene ritrovata anche un’agenda che prova la professione del signor Braghetti come usuraio. Viene informato in maniera anonima il commissario Caruso (Giancarlo Ratti), che effettua l’arresto del delinquente.

Nel secondo episodio dal titolo Una magica bionda, all’interno di una parruccheria, Eva scopre che la shampista Samanta ha la necessità di trovare del denaro per poter andare avanti da sola (dal momento che il padre è morto) e per poter realizzare il suo sogno di diventare una ballerina professionista.

Samanta si confida con Eva e le spiega di aver bisogno di mille euro da poter dare al mago Ludwig, un medium che l’ha messa in contatto con lo spirito di suo padre, chiedendole in cambio tale cifra. La ragazza cerca di farsi aiutare da Eva per trovare un secondo lavoro. Eva decide di aiutarla in un altro modo, rubando il cammeo che il mago ha sottratto ingiustamente a Samanta. Eva, insieme a Gina, fa un incontro dal mago Ludwig. Mentre Gina distrae il medium, Eva va alla ricerca del cammeo e non riesce a trovarlo, ma trova la cassaforte.

Dante cerca di far capire ad Eva quanto le interessi, ma la donna reagisce con freddezza. Eva, Gina e Andreina decidono di rapinare il mago del cammeo per ridarlo alla legittima proprietaria. Lola non se la sente di fare il furto con le amiche per un malessere d’amore, ma poi cambia idea dopo aver fatto pace con il suo amore. Le quattro donne ritrovano il cammeo di Samanta e glielo riportano. La ragazza riesce cosi a fare il provino di danza moderna e lo supera. Dante è nervoso con Eva che ha ricevuto delle attenzioni da parte di un certo Max (Fabio Sartor).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>