Don Matteo, riassunto riassunto decima puntata

di Redazione Commenta

Ieri sera è andata in onda la decima puntata di Don Matteo 7. Nel primo episodio dal titolo Perfetta, il capitano Giulio Tommasi (Simone Montedoro), si lascia con Amanda (Ilaria Spada) e si rende conto di avere un forte interesse nei confronti di Patrizia (Pamela Saino).

E’ indetto il concorso di bellezza di Miss Umbria. Nel luogo che ospiterà tale concorso viene ritrovata una ragazza priva di conoscenza. La ragazza secondo il medico ha avuto una morte istantanea, ma presenta anche i segni di un’aggressione. Viene autorizzata l’autopsia sul cadavere.

Dall’autopsia si nota che la ragazza (il suo nome è Giulia) è morta battendo la testa, ma i lividi ritrovati sul suo collo della vittima. il Maresciallo Cecchini (Nino Frassica) è alla ricerca del fidanzato della vittima, un certo Luciano Belli. Si confessa con Don Matteo (Terence Hill) un uomo sposato, che dice di avere avuto una relazione con la vittima e crede che ad uccidere la ragazza sia stato il suo fidanzato, dal momento che l’ha visto litigare con lei.

Luciano racconta ai carabinieri di non avere ucciso Giulia per gelosia.In effetti Giulia aveva intenzione di lasciarlo per l’organizzatore di Miss Umbria e momentaneamente viene trattenuto dai carabinieri. Luciano si confida con Don Matteo e gli spiega che ultimamente la sua fidanzata era cambiata e si era messa in testa di dover essere sempre perfetta.

Don Matteo riesce a leggere il diario segreto di Giulia fornitole dalla madre. Il Capitano Tommasi parla con Sara, la moglie dell’organizzatore di Miss Umbria. La donna era a conoscenza della relazione extraconiugale del marito. Don Matteo scopre che all’interno del diario sono scritti dei numeri per ogni giorno del calendario, ma non riesce a capire di cosa si tratti.

Il maresciallo Cecchini esorta Giulio a scrivere una lettera d’amore alla ragazza che gli fa battere il cuore, credendo che Giulio sia preso da una sua collega. In realtà, il maresciallo non sa che Giulio prova un sentimento nei confronti di sua figlia Patrizia. Don Matteo scopre che la sua migliore amica Isabella ha negato di essere stata con lei al bagno turco. Ne parla con Isabella, la quale gli spiega che Giulia in realtà come lei voleva arrivare alla taglia 38 e rischiavano entrambe di diventare anoressiche. Isabella voleva tenere nascosto l’episodio dal momento che Giulia era rimasta all’interno del bagno turco, mentre lei era andata via. E’ per questo motivo che Giulia è morta, battendo la testa incidentalmente.

Nel secondo episodio dal titolo Tango, all’interno di una scuola di ballo, il ballerino Victor Suarez fa una sceneggiata alla ballerina con cui balla urlandole di non voler avere più niente a che fare con lei. Giulio vorrebbe dichiararsi a Patrizia ma non ha il coraggio. Il carabiniere le propone di uscire, ma arriva proprio in quel momento il suo ex ragazzo dalla spagna.

Giulio Tommasi ed il maresciallo Cecchini ritrovano all’interno della scuola di ballo il corpo senza vita di Victor Suarez. Viene interrogata la sua ex fidanzata, che conferma di aver litigato con lui, ma nega di averlo ucciso. La donna non ha un alibi e le viene convalidato il fermo. Patrizia vorrebbe che il suo ragazzo spagnolo dormisse da lei, ma Cecchini lo fa ospitare in casa di Giulio Tommasi.

Don Matteo parla con Cristina, laquale confessa di aver litigato con lui perchè gli aveva detto di essere incinta, mentre lui non voleva tenere il bambino. Giulio e Cecchini decidono di pedinare Patrizia, uscita a cena con Julio.

Giulio e Cecchini scoprono che Giusy, sorella di Cristina ha falsificato i conti della scuola (prendendo cinquantamila euro), ma nega di aver ucciso Victor. Il piccolo Agostino trova all’interno della scuola di ballo una scarpa al cui interno c’è del sangue. Pippo (Francesco Scali) porta la prova a Giulio Tommasi che la fa analizzare.

Giusy decide di parlare con i carabinieri. Confessa di essere innamorata di Victor e di averlo salvata dalla bancarotta, ma ribadisce di non averlo ucciso. Vengono trovate in un fosso delle forbici da sarta. Viene interrogata Pepita, la ragazza proprietaria delle forbici, ed il numero della scarpa coincide con la misura del suo piede.

Pepita spiega di aver incontrato Victor la sera in cui è morto in palestra. Voleva provare cosa significa essere protagonista per una sera ed è riuscita nel suo intento vestendosi da ballerina.  Pepita aggiunge che non sapeva della presenza di Victor all’nterno della palestra e dopo averla invitata a ballare, il ballerino l’aveva baciata. Anche Pepita nega di aver ucciso Victor.

Don Matteo parla con la seconda sarta. La donna racconta di essere stata una bravissima ballerina in precedenza innamorata del padre di Victor, e di aver avuto un grave incidente (in seguito al quale era rimasta zoppa). La sarta spiega di aver prestato dei soldi a Victor il quale però non aveva intenzione di restituirglieli nonostante le servissero per fare un’operazione che la potesse far tornare alla normalità. La sarta confessa di aver colpito con le forbici Victor dopo che quest’ultimo le aveva rivolto delle cattiverie gratuite.

Finalmente Giulio si decide ad aprire il suo cuore a Patrizia e la bacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>