Distretto di Polizia 10 riassunto ultima puntata

di Redazione Commenta

Nell’ultima puntata della serie tv Distretto di Polizia 10, intitolata Prima che accada, a Cinecittà un produttore riceve delle minacce dai fratelli Giuliano per non mandare in onda una fiction: al funerale di Remo sua moglie Viola chiede giustizia e Luca assicura che farà il possibile, vuole parlare con Balsamo che scoprire cosa sta accadendo, anche l’avvocato potrebbe essere in pericolo. Nello stesso carcere di Balsamo infatti viene messo un pericoloso criminale al servizio del clan dei Serau. Barbara e Ugo incontrano gli sceneggiatori della fiction per capire a cosa sono dovute le minacce, ma il loro capo sembra essere scomparso.

Viene interrogato Claudio un amico dello sceneggiatore, è colui che gli passava le informazioni sulle quali basare le proprie storie tv, appena uscito dalla caserma viene freddato con diversi colpi di pistola: in carcere Balsamo viene aggredito ma fortunatamente un agente in borghese gli salva la vita. Però a causa dello stress gli viene un infarto e viene ricoverato: intanto viene ritrovata l’auto dello sceneggiatore, vi sono tracce di sangue ed una chiavetta usb, Balsamo decide di collaborare, usufruirà del regime dei collaboratori di giustizia ma in ospedale sono in molti ad avercela con lui: Luca e i suoi uomini scoprono il deposito del clan Giuliano, ma questi dicono di non sapere nulla.

Lo sceneggiatore viene trovato vivo in un fosso, dice di non sapere nulla del clan Giuliano né di Claudio e dei suoi traffici: in ospedale viene ricoverato un uomo con addosso una bomba, Giulia Corsi con coraggio aspetta l’aiuto degli artificieri. Nel secondo episodi intitolato Giochi di bimba, all’ospedale arrivano gli artificieri, appena tutti escono ecco un conflitto a fuoco, cercano di uccidere Balsamo ma non vi riescono e l’avvocato viene portato al Decimo Tuscolano. L’artificiere viene ferito ma Luca decide di disinnescare la bomba con il suo aiuto attraverso il telefonino, il piano riesce, Luca e Giulia sono salvi.

In commissariato i rapporti tra Giuseppe e Vittoria sono tesi, Balsamo viene interrogato da Luca, il PM accorda la garanzia all’avvocato per i collaboratori di giustizia. Luca incontra il boss Serau dopo le rivelazioni di Balsamo sono riusciti ad incastralo: grazie ad un sacerdote amico di Balsamo riesce ad entrare in possesso dell’hard disk dell’avvocato, ma è criptato. Balsamo viene prelevato per iniziare la sua nuova vita, ma scopre che il pacco che aveva lasciato al sacerdote è stato preso dalla polizia e scappa via. Teme di essere ucciso, decide di rapire la figlia di Vittoria per convincere la donna a rubare il suo hard disk dal decimo tuscolano, Vittoria si reca in commissariato.

Vittoria prende l’hard disk e corre all’appuntamento con Balsamo, Giuseppe e Luca si accorgono della mancanza della busta e si attivano per rintracciarla: grazie ad un messaggio registrato scoprono il luogo dell’appuntamento e giungono fortunatamente in tempo. Luca uccide il complice di Balsamo prima che questi riesca ad uccidere Vittoria ma Balsamo prende la busta e scappa via. Scatta l’inseguimento, Balsamo riesce a catturare Giulia, tenta di ucciderla spingendola nel vuoto ma lei riesce a salvarsi sparando a Balsamo.

Gabriele riceve una proposta di promozione ma si dovrebbe trasferire a Firenze e non sa se partire, Giulia Corsi invece torna in Sicilia, tra il dispiacere di tutto il Decimo Tuscolano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>