AAA: cercasi nuovi spot per Cannes 2013

di Redazione Commenta

Esistono spot talmente belli che meritano il grande schermo. Ovvio, non tutti, a giudicare da alcune campagne pubblicitarie che rasentano il ridicolo. Insomma, se fate parte del mondo della pubblicità e non avete ideato spot con un delfino e un pirla che si contendono un pacchetto di caramelle, per voi c’è una possibilità. Infatti, si apre il concorso Saatchi & Saatchi new directors showcase, alla ricerca di nuovi talenti da presentare a Cannes 2013. Dunque non si tratta di filmati amatoriali, ma di spot professionisti. Voi che tipo di spot vorreste vedere?

In tv ne abbiamo visti tantissimi meritevoli, alcune anche mozzafiato. Che dire della pubblicità di P&G, trasmessa durante le Olimpiadi, che ha fatto commuovere mezzo mondo? Quattro atleti seguiti durante il loro percorso sportivo, sin dall’infanzia, e ogni momento era legato da un unico filo conduttore: la presenza dalla mamma. Uno spot semplice, dedicato alle mamme, che poi sarebbero le utilizzatrici finali della maggior parte dei prodotti P&G. Restando in Italia, anche Enel ha seguito più o meno la stessa linea, con una catena di spot legati all’energia che fa muovere la vita. Sarebbero quegli spot in cui la voce narrante era una madre che stava per partorire o un padre che raccontava i propri sacrifici per veder laureare il proprio figlio. Anche in questo caso risulta tutto molto commovente, anche se vien da chiedersi che diritto ha una compagnia elettrica di andare a toccare certe note.

 

E poi ci sono gli spot divertenti, quelli che ti strappano un sorriso, perché sono ben fatti. Quindi non sto parlando dell’Arcuri che pubblicizza i libri di Alfonso Luigi Marra o degli spot a sfondo sessuale del silicone Saratoga  (Brava Giovanna, brava). Intendo quelle campagne ben ideate, che hanno fatto il giro del mondo. Ve ne segnalo una, intitolata Never say no to Panda. Come potete vedere, si tratta semplicemente di una pubblicità egiziana di una marca di formaggini, ma l’idea è talmente divertente e paradossale che nel giro di poco tempo è diventato un fenomeno virale sul web, vincendo anche diversi premi internazionali.

 

E allora speriamo di poter vedere diversi spot italiani proiettati al Festival di Cannes, che quest’anno festeggia i primi sessant’anni con un’edizione speciale. Largo alla fantasia, al talento e alla creatività… poche qualità che in Italia, almeno per il momento, non mancano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>