Ciak si Canta su Raiuno la terza edizione

di Diego Odello 10

Da questa sera su Raiuno andrà in onda la terza edizione di Ciak si canta: ogni settimana otto cantanti e otto canzoni italiane sceneggiate in videoclip dal vivo, commentate da Sonia Grey, Amanda Lear, Stefano D’Orazio e lo psicoterapeuta Luigi De Maio che racconteranno le emozioni che ciascuna canzone e ciascun video suscitano nell’immaginario privato e collettivo, per arrivare a capire come una canzone possa diventare la “colonna sonora” della nostra vita.

A gestire il traffico che si creerà sul palcoscenico dell’Auditorium Rai di Napoli, ad introdurre gli ospiti e a fare da collante allo show, ci saranno Francesco Facchinetti e Belen Rodriguez, definiti dagli autori “Le figure più appropriate del panorama nazionale dello spettacolo per trasformare in spassoso varietà una rassegna di artisti, canzoni e video musicali”.

A misurare il gradimento del pubblico da quest’anno non ci saranno più le giurie o i televoti, bensì lo storico applausometro: lo strumento, ammodernato e spettacolare, indicherà il vincitore di puntata.

Nella prima puntata si esibiranno: Barbara De Rossi (Tu vuò fa’ l’americano), Enzo Decaro (Ciccio Formaggio), Anna Falchi (Mambo italiano), Enrico Ruggeri (Eri piccola), Max Giusti (La vita è tutto un quiz), Tricarico (L’Italiano), Paolo Meneguzzi (Nella terra dei cachi), Riccardo Caruso (Ma la notte no). La prima puntata sarà anche l’occasione per una sorpresa dedicata al pubblico di Napoli. Tra i cantanti c’è, infatti, Riccardo Caruso, tenore del coro del Maggio Fiorentino. Riccardo è pronipote diretto del leggendario Enrico Caruso che nel 1901 – fischiato da una fronda del pubblico del Teatro San Carlo – giurò che non sarebbe più tornato a esibirsi nella sua città. Una promessa che seppe mantenere: il Tenore dei Tenori dopo anni di America e di successi in tutto il mondo tornò a Napoli per i suoi ultimi giorni di vita ma non omaggiò più i suoi concittadini con la sua voce. Ora – esattamente 110 anni dopo l’Addio Mia Bella Napoli del più grande cantante lirico di tutti i tempi – il ritorno da interprete tocca a Riccardo Caruso, che vive a Viareggio come, da sempre, tutta la sua famiglia discendente dall’unione tra il bisnonno Enrico e Ada Giachetti. A impreziosire la sorpresa, il fatto che Riccardo Caruso per “Ciak…si canta!” non si misurerà con una romanza d’opera bensì con un brano del repertorio di un altro appassionato amico di Napoli, Renzo Arbore. La canzone è la celeberrima Ma la notte no ed è lo stesso Arbore il coprotagonista del videoclip in gara, assieme a Riccardo Caruso.

Se avete voglia di vedere uno show che ripercorra in maniera originale la storia della musica italiana, non perdetevi ogni venerdì alle 21.10 su Raiuno Ciak si canta (programma realizzato da Raiuno con la LDM Comunicazione, regia di Franco Bianca).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>