Gerry Scotti presenta The Winner is..: “Nel mio talent i sogni contano più dei soldi”

di Redazione Commenta

Dopo sei mesi di digiuno televisivo, Gerry Scotti prepara il suo grande ritorno in prima serata su Canale 5. Sabato 17 Novembre debutta il nuovo talent show intitolato The Winner is… condotto proprio dallo zio Gerry che promette: “sarà un talent diverso dagli altri“. Al momento sono previste quattro puntate per il format ideato da John De Mol (lo stesso del Grande Fratello).

Ma come funziona? In ogni puntata otto aspiranti cantanti (scelti dalla società Fascino, che produce anche Amici) si sfidano in competizioni dirette. Alla fine di ogni sfida ogni concorrente prima di scoprire il giudizio della giuria (composta da 100 amanti della musica e presieduta da Rudy Zerbi) sarà messo di fronte ad un bivio: accettare una somma in denaro ed abbandonare la gara o proseguire la sfida per cercare di raggiungere il podio finale. Il vincitore si porterà a casa 150 mila € ed un singolo inciso con la Universal Music.

A The Winner is.., dunque, ogni concorrente sarà messo di fronte ad una grande tentazione, ma Gerry è convinto che “i soldi passeranno in secondo piano perché la forza dei sogni, quando sono veri, è sempre più grande dei bisogni“.

Alla giornalista Cinzia Marongiu di Tv Sorrisi e Canzoni, Gerry presenta così il suo nuovo talent:

Abbiamo capito che era un programma nuovo, capace di racchiudere tanti generi. C’è il talent, ma anche il game, e soprattutto il reality. […] Un altro talent sulla musica? Ma se ne sentiva proprio il bisogno? Lo so che questa potrebbe essere la reazione di alcuni, ma la verità è che “The Winner Is..” è l’unico talent dove non devi aspettare tre o quattro mesi per sapere chi vince. Qui, ogni volta è una sfida e dopo goni sfida si riparte da zero.

Il programma sembra davvero avvincente e noi siamo sicuri: Gerry lo trasformerà in un successo. Siete d’accordo?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>