X Factor 7, sesta puntata: La Classifica di Cinetivù

di Redazione 2

Nella sesta puntata di X Factor 7 abbiamo visto – per la prima volta in questa edizione – due brani diversi per ogni concorrente, uno per ogni manche. Per questo motivo, anche la nostra classifica è stata divisa in due diverse parti.

PRIMA MANCHE (tema dance)

1) MICHELE: nella prima manche il giovane umbro ha mostrato di meritare ampiamente il ruolo di favorito dell’edizione. Ottimo adattamento al tema dance e performance credibilissima (come direbbe Elio). Forse un po’ troppi sorrisetti ammiccanti verso la telecamera, ma probabilmente a molti piace proprio per questo. Senza dubbio il migliore nel tema dance.

2) VIOLETTA: i giudici hanno cercato di affossarla in ogni modo, ma Violetta ha interpretato divinamente il country dance scelto per lei da Mika. Anche il montaggio del daytime e della clip di presentazione sono stati decisamente sfavorevoli per Violetta, rimarcando continuamente e inutilmente l’antipatia di una parte del pubblico nei suoi confronti. Evidentemente Sky non vuole la terza vincitrice donna, nonostante le esibizioni perfette di Violetta.

3) ANDREA: come ha detto Mika, l’esibizione aveva troppi pezzi messi insieme, che hanno creato parecchia confusione generale. Tutto sommato la sua voce resta comunque molto godibile e Andrea ha dimostrato di sapersi adattare ad ogni stile. Con questa ottima interpretazione dance (ma soprattutto rap) ha mostrato finalmente la sua grande versatilità.

4) GAIA: probabilmente la scelta del pezzo non era fortunatissima, dato che la potenza di Heavy Cross ha completamente sovrastato la sua voce. Avrebbe dovuto esibirsi con un altro pezzo e, soprattutto, non ancora per ultima (come mai tocca sempre a lei chiudere le manche?). Nel complesso sfortunata, ma comunque godibile.

5) APE ESCAPE: scelta pessima e Tony ha mollato alcune stecche paurose. Con tutte le attenuanti del caso (tema dance non nelle loro corde e pessimo pezzo scelto dalla Ventura) questa sera gli Ape erano decisamente sotto tono. Lontani dal livello, alto, mostrato nelle scorse settimane.

6) ABA: un concentrato di urla e stecche, dopo questa canzone ho temuto seriamente che andasse al ballottaggio. Ennesima dimostrazione che Elio non riesca assolutamente a fare il giudice e a costruire un percorso per i propri cantanti.

 

SECONDA MANCHE

1) ABA: la peggiore della prima manche è stata la migliore della seconda. Da settimane dico che il percorso giusto per Aba è proprio questo: pezzi di classe, che esaltano le sue enormi potenzialità vocali ma che, allo stesso tempo, trasmettano stile. Speriamo che Elio abbia finalmente capito cosa assegnarle, ma temo sia stato solo un caso.

2) VIOLETTA: due ottimi secondi posti per Violetta in questa puntata. In realtà, se non fosse stato per l’effetto sorpresa di Aba, sarebbe stato anche un meritatissimo primo posto. Brava ed emozionante, una delle migliori performance di questa edizione di X Factor Italia.

3) ANDREA: credibile anche in questa versione più intima. Probabilmente un po’ piatto e con pochi colori in questa seconda manche, ma ha meritato ampiamente la semifinale senza mai andare al ballottaggio.

4) MICHELE: decisamente inferiore rispetto ai tre che lo precedono in classifica. Nulla di eclatante, se non il bel faccino. Diciamo che volendo rischiare troppo, questa volta Morgan ha preso una grossa cantonata.

5) APE ESCAPE: in questo caso, spiace dirlo, ma il ballottaggio è stato più che meritato. Altre stecche di Tony e nel complesso i due rapper hanno rivoluzionato troppo il pezzo. Di solito è un bene, ma in questo caso sembrava di ascoltare proprio un’altra cosa. Speriamo di rivederli al loro livello in semifinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>