The Voice, Elhaida Dani commenta la sua vittoria

di Redazione 1

Si è conclusa con la vittoria di Elhaida Dani la prima edizione di The Voice of Italy, il nuovo talent di Rai 2 ha premiato la 19enne albanese, che ha trionfato con il brano When love calls your name, scritto da Riccardo Cocciante.

The Voice è un talent che ha già spopolato nel mondo ed ha avuto il suo successo anche in Italia, con i quattro coach Riccardo Cocciante, Raffaella Carrà, Piero Pelù e Noemi, che hanno dato spettacolo insieme ai loro pupilli. La vittoria va tutta a Elhaida Dani, che ha conquistato tutti con la sua voce e che, intervistata da TgCom24, ha commentato il grande momento. Elhaida aveva già vinto l’edizione albanese di Star Academy, poi ha deciso di cercare la fortuna in Italia:

Lo scorso dicembre ho cercato di imparare tutto della vostra lingua. Ho tentato due anni fa di entrare ad “Amici” ma non ce l’ho fatta. The Voice lo conoscevo già come programma perché mi piace molto la versione americana.

Dopo aver inviato un video con una sua esibizione, la ragazza è stata selezionata per partecipare al programma e la sua scelta è ricaduta su Riccardo Cocciante:

Il mio sogno era proprio lavorare ed entrare in squadra con Riccardo Cocciante perché ho ascoltato le sue canzoni sin da quando ero piccola grazie ai miei genitori.

Elhaida ha voluto dedicare la sua vittoria ai genitori, che hanno sempre creduto in lei e nel suo talento. Adesso ha in mano un contratto con la Universal e pensa già a come sarà il suo primo album:

Sicuramente sarà melodico e pop. Vorrei ci fossero anche della canzoni italiane. Una sicuramente sarà scritta da me. Nei prossimi giorni comunque con la casa discografica parleremo a lungo di questo progetto e di come articolarlo.

Ancora entusiasta per la vittoria, Elhaida non esclude la possibilità di approdare anche a Sanremo, dove negli ultimi anni gli artisti provenienti dai talent hanno davvero spopolato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>