Ballando con le stelle 8 su Raiuno

di Sebastiano Cascone Commenta

 Torna, stasera alle 21.10 su Raiuno, Ballando con le stelle, il talent show condotto da Milly Carlucci giunto alla sua ottava stagione. Le 12 coppie in gara (Ria Antoniou e Raimondo Todaro, Ariadna Romero e Mirko Sciolan, Claudia Andreatti e Samuel Peron, Lucrezia Lante Della Rovere e Simone Di Pasquale, Anna Tatangelo e Stefano Di Filippo, Alex Belli e Ekaterina Vaganova, Gianni Rivera e Yulia Musikhina, Andres Gil e Anastasia Kuzmina, Christian Vieri e Natalia Titova, Marco Del Vecchio e Sara Di Vaira, Stefano Campagna – Natalia Maidiuk, Sergio Assisi e Samantha Togni) si sfidano con diversi stili di danza, balli latino americani: cha cha cha, paso doble, rumba, samba, jive, salsa, merengue, standard: tango, valzer e quikstep, sottoponendosi al giudizio di una severa giuria capitanata da Carolyn Smith e composta da Guillermo Mariotto, Fabio Canino e Ivan Zazzaroni.

Il meccanismo di votazione rimane invariato rispetto alle altre edizioni: dopo l’esibizione dei concorrenti, la giuria esprime il proprio voto per alzata di palette, mentre il verdetto finale spetta al pubblico che segue da casa il programma con il televoto che decreta, di volta in volta, la coppia eliminata attraverso i numeri 894001 da telefono fisso, e 47222 da telefono mobile.

Novità di questa edizione, articolata in dieci puntate, è il ritorno di coppie Nip formate da persone comuni appassionate di ballo che, pur svolgendo un’altra attività lavorativa, prendono lezioni di danza e partecipano a gare senza avere ambizioni professionistiche ma solo per amore verso questa disciplina. A partire dalla quinta puntata, verrà dedicato loro un torneo parallelo a quello dei vip che si chiamerà Ballando con te, il cui svolgimento avverrà all’interno della normale programmazione di Ballando con le stelle con la proclamazione, nell’ultima puntata del programma, di una coppia vincitrice formata da due persone comuni. Le coppie che prenderanno parte a questo torneo sono in tutto otto e sono state scelte attraverso un’operazione di scouting nelle migliori scuole d’Italia. Dal sabato successivo le coppie finaliste verranno divise ed accoppiate ognuna ad un ballerino professionista del programma dando vita a nuove coppie, ad un nuovo torneo e ad un nuovo breve programma articolato in 3 puntate.

Ogni sabato, inoltre, e’ prevista la presenza di un personaggio famoso protagonista dello spazio Ballerino per una notte (Oscar Pistorius sarà la special guest star della prima puntata), nel quale dovrà sottoporsi in un vero e proprio “tour de force” imparando in poche ore una coreografia da eseguire durante la diretta del programma. La sua esibizione verrà valutata dalla giuria presente in studio ed il punteggio ottenuto servirà a migliorare la classifica di una delle coppie in gara.

La “colonna sonora” di ogni puntata, come sempre, sarà affidata a Paolo Belli che, con la sua Big Band, accompagnerà dal vivo l’esibizione dei ballerini al ritmo di brani che hanno fatto la storia della musica di tutti i tempi arrangiati secondo gli stili musicali di ogni singola gara.

La grande festa del sabato sera, che si svolge nello scenario ottocentesco ricreato seguendo attentamente la citazione scenografica che è il Teatro di Blackpool in Inghilterra, sarà impreziosita dagli eleganti abiti di scena creati da Giovanna Silvestri che vestirà tutti i protagonisti della gara con creazioni attentamente studiate per ciascuno di loro e assolutamente in tema con i balli eseguiti.

Ballando con le Stelle, adattamento del format BBC Strictly Come Dancing, è una produzione di Rai1 in collaborazione con la Ballandi Entertainment S.p.A. Il programma è di Milly Carlucci e Giancarlo De Andreis ideato e scritto con Claudio Fasulo, Maddalena De Panfilis, Simone Di Rosa, Giovanni Giuliani, Simone Pippo, Gilda Sabetti, Svevo Tognalini. La regia è firmata da Danilo Di Santo.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>