Tv Mondiale 2010 Seconda giornata: Maradona impeccabile, Zazzaroni insensibile e Marchegiani depresso

di Redazione Commenta

I postumi della prima giornata di questi campionati mondiali hanno già mietuto le prime vittime. La prima vittima alberga in quel di Sudafrica per conto di Sky e risponde al nome di Luca Marchegiani.

Complice un primo piano drammatico realizzato dal regista sadico di Sky Mondiale Show, l’ex portiere risponde a monosillabi circa la sua esperienza come inviato, affidandosi spesso e volentieri alla retorica e alle frasi fatte, lasciandosi andare a una malcelata rassegnazione.

Sì, si mangia bene. La carne è buona ma mica posso mangiare la carne tutti i giorni!

Se dopo il primo giorno, Luca si trova già ridotto in queste condizioni, tra un mese necessiteranno almeno due viaggi in aereo per riportarlo integro in Italia.

C’è un contro-argomento, però, che smaschera la tesi avallata da Luca Marchegiani riguardo il cibo in Sudafrica. Lo propone Paolo Villaggio durante le Notti Mondiali della Rai che, rispondendo a una domanda riguardante proprio l’attività culinaria in Sudafrica, risponde melanconicamente così:

Il cibo? Fa schifo.

Alle Notti Mondiali c’è tempo anche per una parentesi a luci rosse: si vocifera infatti che a Johannesburg, in prospettiva di una vittoria del Sudafrica, siano stati regalati un  milione di preservativi per far sì che tutti i tifosi di casa potessero “festeggiare” in tutta sicurezza. Ma a spezzare l’atmosfera soavemente romantica ci pensa un insensibile Ivan Zazzaroni che, senza un minimo di tatto, ha riportato i sudafricani tristemente sulla terra:

Visto il pareggio del Sudafrica, parlerei di coitus interruptus!


La seconda giornata dei Mondiali prevedeva ben tre partite: si è cominciato all’ora di pranzo con Corea del Sud – Grecia (terminata col risultato di 2-0), sfida valevole per il gruppo B e soprattutto grandissima sfida per i commentatori visti i complicatissimi cognomi dei giocatori di entrambe le nazionali.

Da sottolineare il comportamento del portiere greco Tzorvas che a un certo punto, persa la pazienza, strattona platealmente il difensore greco Vyntra, reo di averne combinate più di Bertoldo in Francia.

Il secondo match, in programma alle 16, è stato Argentina – Nigeria, terminata col risultato di 1-0. In panchina si è accomodato un Maradona mai elegante come in questa occasione. Molto probabilmente neanche al suo matrimonio ha sfoggiato un look così impeccabile.

Complimenti alla prestazione del portiere nigeriano Enyeama che ha salvato la propria porta, parando praticamente con ogni parte del corpo, anche con quelle su cui non batte il sole, diventando di colpo l’uomo meno invidiato della terra.

Ultima gara in programma è stata Inghilterra – Stati Uniti, terminata col risultato di 1-1. Sir Fabio Capello stecca la prima ma a pesare notevolmente sul risultato è stato l’errore di Green che, nonostante la maglia autocelebrativa di colore verde, è stato il protagonista della prima vera papera di questo Mondiale (video).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>