Sanremo 2016, Virginia Raffaele meglio di Belen? Per i Pubblicitari prossima icona sexy

di Chiara Laganà Commenta

La presentatrice di Sanremo 2016, Virginia Raffaele, è la vera ventata di aria fresca in questo secondo Festival targato Carlo Conti. L’ha dimostrato ieri, anche se in sordina, vestendo gli abiti di Sabrina Ferilli, chi imiterà oggi? Intanto l’attrice e comica romana è molto apprezzata anche dai pubblicitari. L’attrice romana è diventata nota per la sua imitazione di Belen Rodriguez ed è oggi meglio della sua “ispirazione”.

Virginia Raffaele, secondo i pubblicitari, è dotata di una straordinaria comunicabilità fisica. È nota per lo più per aver imitato Belen Rodriguez, cosa che ha fatto infuriare sia la diretta interessata che la sorella Cecilia, e chissà che oggi non la riporti sul palco dell’Ariston… Il più importante pubblicitario italiano, Cesare Casiraghi, direttore creativo dell’agenzia Casiraghi&Greco, che ha già lavorato per il Festival, ha definito così Virginia Raffaele:

Oltre che capace professionista e straordinaria nelle sue imitazioni, Virginia Raffaele è anche una bella ragazza, con un gran senso dello humor, un bel sorriso ed è anche molto sexy.

E in un ipotetico scontro fra Virginia e Belen, a Festival iniziato su Rai 1, per i pubblicitari Virginia batte l’argentina:

Se dovessi scegliere oggi tra le due per una campagna pubblicitaria, certamente preferirei Virginia Raffaele a Belen Rodriguez. Fino a ieri sarebbe stato il contrario, ma ritengo che questo Festival di Sanremo consacrerà la Raffaele, liberandola anche dall’etichetta di imitatrice di Belen e accrescendo la sua riconoscibilità individuale presso il grande pubblico. E la sua bellezza più adatta a un target più allargato e la sua immagine estranea e svincolata da un’antologia mediatica focalizzata sul gossip le permetteranno il sorpasso in termini d’immagine sulla troppo sexy Rodriguez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>