Sanremo 2010, parlano Antonella Clerici e Gianmarco Mazzi

di Redazione 2

Ieri sera in occasione dell’inagurazione di Sanremolab, Antonella Clerici e Gianmarco Mazzi hanno parlato del Festival di Sanremo 2010.

Gianmarco Mazzi, che sarà nuovamente direttore artistico, ha detto che ci saranno delle interessanti innovazioni (“La categoria dei giovani farà tesoro dell’innovazione dell’anno scorso, con la digitalizzazione e cercheremo di portare la luce promozionale su questi artisti“), ha confermato che i cantanti saranno suddivisi in due categorie Big e Giovani e ha annunciato che il Festival andrà in onda per cinque serate, dal 16 al 20 febbraio.

Antonella Clerici, che stasera debutta con la seconda edizione di Tutti pazzi per la tele, ha aggiunto:

Realizzo il mio sogno e sul palco dell’Ariston vorrei organizzare una grande festa degli italiani, una festa che coniughi leggenda e modernità. Siete tutti invitati.

La conduttrice, a Il Giornale, rivela di non temere la competizione con il Sanremo di Bonolis, che stima, e si augura di regalare una grande festa a tutti gli italiani:

Devo dire che noi abbiamo cominciato molto tardi rispetto ai tempi di preparazione necessari per un evento così grosso. Comunque, spero che risulti una grande festa per gli italiani visto che sarà la sessantesima edizione. Inevitabilmente ci sarà un confronto rispetto al bellissimo Sanremo di Bonolis, che è un talento assoluto della Tv. Io, che mi considero un’onesta lavoratrice dello spettacolo, cercherò di prenderne l’eredità facendo comunque una cosa diversa.

Antonella assicura che non condurrà il Festival della canzone italiana come risarcimento per aver perso La prova del cuoco o per i soldi (qualcuno parla di un compenso di 500.000 euro):

Io non cercavo un risarcimento, lo dico soprattutto per chi ha fatto riferimento al lato economico. Non ho mai fatto questo lavoro per i soldi, e chi mi conosce lo sa bene. Certo, dal punto di vista professionale, mi ha fatto piacere vedere che i vertici Rai continuano a credere in me. Anzi, devo dire che adoro il nuovo direttore Mauro Mazza: una persona illuminata che ti ascolta e con cui ci si può confrontare.

Il progetto del Festival di Sanremo firmato da Antonella Clerici è cominciato, stiamo a vedere che cosa ci riserva il futuro.

Commenti (2)

  1. Sono un docente di musica in un Conservatorio italiano, gradirei poter scambiare due chiacchiere (magari via email) con il direttore artistico del festival di S. Remo. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>