Le Iene, il Papa accoglie la piccola Noemi in Vaticano: nuovo appello per usare il metodo Stamina

di Elide Messineo Commenta

Il metodo stamina continua ad essere parecchio discusso, ma ancora molte famiglie sono disperate e alla ricerca di un modo per poter veder guarire i loro figli. Come la piccola Noemi, affetta da una malattia rara e incurabile, che avrebbe bisogno delle cure con le staminali per poter rimanere in vita.

Ieri sera a Le Iene è andato in onda un servizio di Giulio Golia che ci fa conoscere la situazione di Noemi e della sua famiglia, invitata in Vaticano per accogliere papa Francesco. Il padre di Noemi ha iniziato a parlare della malattia che, presto o tardi, ucciderà la figlia. I dottori infatti hanno suggerito a lui e alla moglie di “accompagnare” la piccola Noemi verso la morte attraverso delle medicine, ma loro non vogliono arrendersi, vogliono lottare per far sì che anche lei migliori grazie al metodo stamina, come hanno già fatto altri bambini.

Ma di chi devo avere paura io? Io ho paura se lei non ci sta più nella mia vita.

Il Papa ha ascoltato con attenzione e ha detto di voler fare il possibile per risolvere il problema e aiutare Noemi, così le ha dato la sua benedizione, promettendo di pregare per lei. Il padre della bambina invece si è rivolto anche al Ministro Lorenzin per chiedere un cambio di rotta, visto che tanti bambini stanno morendo, perché la lista nell’unico ospedale che può offrire le cure, al momento è bloccata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>