Arriva in Italia Current Tv

di Enzo Mauri 8

Current Tv

Sullo slogan :“Ora anche tu puoi dire la tua”, equivalente dell’inglese “You make the news”, arriva anche in Italia Current Tv, la televisione del vicepresidente americano nell’era Clinton Al Gore, premio Nobel per la pace nel 2007 e vincitore sempre nello stesso anno di un Oscar per il film-documentario An Inconvenient Truth, sui cambiamenti del clima e i rischi ad esso associati a causa del cosiddetto effetto serra.

Da qualche giorno gli utenti Sky, avranno notato sul consueto menù azzurro la scritta “in arrivo” all’altezza del canale 130, la frequenza destinata ad ospitare dal prossimo 8 maggio, la tv che ha scelto proprio l’Italia come primo Paese non anglofono destinato ad ospitare l’equivalente del canale americano: un mix tra tv ed internet, dove i veri protagonisti sono gli spettatori e i loro contributi filmati.

La presentazione del canale avverrà proprio l’8 maggio, data di inizio delle trasmissioni, al Teatro Ambra Jovinelli di Roma, presieduta dallo stesso Al Gore e il direttore di Sky Tg24, Emilio Carelli, davanti a un folto pubblico di internauti e blogger potenziali protagonisti di un progetto che come dicevano vede nell’informazione di strada la colonna portante dei propri palinsesti.


Direttore del canale è Tommaso Tessarolo, già consulente Mediaset e ideatore del progetto sperimentale N3TV, da cui apprendiamo grazie ad una intervista rilasciata al Corriere della Sera:”Gli uffici sono a Milano, in particolare a via Deruta dove abbiamo una grande “vetrina” sulla strada che ospiterà anche il set dal quale trasmetteremo le dirette. Chiunque vorrà passare a trovarci potrà vedere direttamente quello che stiamo facendo senza le barriere classiche che normalmente separano il mondo televisivo “tradizionale” del proprio pubblico.

I dipendenti al lancio saranno poco meno di quaranta, prevalentemente concentrati nelle aree della produzione e programmazione dei contenuti, dei VC2 (i contenuti generati dalla comunità di videomaker indipendenti) e dell’online (un parte importante del progetto Current Italia è proprio il sito internet). Avremo sei ore di trasmissioni in diretta ogni giorno dai nostri studi di Milano, una finestra importante che ci permetterà di vivere e commentare insieme al nostro pubblico, quello che sta succedendo in Italia e nel mondo“.

Un progetto interessante quello di Current Tv e soprattutto innovativo per il panorama televisivo italiano. La scelta ricaduta sull’Italia, effetto di una lunga ponderazione, è la naturale presa d’atto di come lo spirito creativo, innato nel nostro pubblico, possa fungere da vero catalizzatore di idee in un palinsesto dove l’informazione la fa da padrona, attraverso gli occhi di chi la guarda.

Non rimane che attendere la partenza di questa nuova realtà, con l’augurio che possa avere il medesimo successo acquisito in altri Paesi e che anzi possa gettare le basi per ulteriori progetti similari futuri.

Commenti (8)

  1. Per avere un paio di biglietti è troppo tardi? Bisogna telefonare direttamente al teatro o rivolgersi a qualcuno?

    Mi date qualche info por favor?

  2. Sono felice di questa opportunità, ho conosciuto Al Gore vedendo la trasmissione (Annozero), sapevo chi fosse Al Gore, ma non sapevo di questa sua attività a capo della testata (Curent). I canali che io preferisco e seguo sono: Santoro, Youdem, Libera, tutta la Rai3, con il suo palinsesto che soddisfa la mia fame di informazione. Tanti auguri ad Al Gore, avanti tutta, spero che il suo canale possa vincere tutte le battaglie e poi la guerra…..

Rispondi