L’inchiesta: Amici di Maria De Filippi crea nuove star o illude? – La prima edizione

di Redazione 22

A giugno si apriranno le selezioni per i nuovi componenti della scuola di Amici, la fortunata trasmissione di Maria De Filippi, in onda tutto l’anno, che si dice apra le porte per il mondo dello spettacolo.

L’inchiesta, da oggi e per le prossime settimane, indagherà sul reale successo che hanno avuto gli ex componenti della scuola, per testimoniare la reale capacità della trasmissione di sfornare i futuri protagonisti italiani della danza, della musica e della recitazione.

Oggi analizziamo la prima edizione, quella del 2001/02, denominata Saranno Famosi, che vide trionfare Dennis Fantina, vincitore nella finale, su Marianna Scarci, Ermanno Rossi, Antonio Baldes, Andrea Cardillo e Leonardo Fumarola.


Partiamo proprio dal vincitore: Dennis Fantina, dopo aver registrato con tutti i compagni di classe l’album Saranno Famosi, pubblica con la Sugar Music di Caterina Caselli l’album Dennis (2002), che riscuote un discreto successo. Nel 2003 viene scelto come protagonista della nuova edizione di Grease, firmata dalla Compagnia della Rancia. Nel 2004 fa parte del team di Radio e Video italia, presentando Funky e Duck in radio e Insieme a Dennis in tv. Nel 2005 nuovo album, Io credo in te, anticipato dal singolo Non basti tu. Nel 2006 partecipa a Notti sul ghiaccio e si classifica al secondo posto. Nel 2007 esce il singolo Come Bambi, che ottiene nuovamente un discreto successo.

Niente male la carriera di Dennis. Saranno stati così abili e fortunati anche i finalisti? Per scoprirlo andiamo avanti.

Marianna Scarci: dopo l’esperienza di Saranno Famosi entra nel corpo di ballo di Buona Domenica; nel 2003 incide il singolo Cioccolata con la Sugar; nel 2005 si tuffa nell’avventura del musical teatrale Dirty Times for Dancing; nel 2006 entra a far parte del cast del musical inedito, scritto da Maurizio Costanzo e Alex Britti Lungomare; tra i suoi ultimi lavori ricordiamo la partecipazione a Provaci ancora prof. 2 (2007), Stasera mi butto (2007) e lo spettacolo teatrale E ho detto tutto… o quasi (2007).

Ermanno Rossi: dopo l’approdo a Buona Domenica si sono perse le sue tracce.

Antonio Baldes: dopo l’esperienza di Buona Domenica ha aperto una palestra.

Andrea Cardillo: anche per lui Buona Domenica, poi Lungomare per due anni. Ora è autore musicale, fa parte del gruppo Audio Magazine ed è corista per programmi televisivi (Chi fermerà la musica).

Leonardo Fumarola: cinque stagioni nel cast di Buona Domenica, poi due stagioni nel musical Lungomare. Dal 2007, dopo un esperienza giapponese come protagonista di un musical ispirato alla vita di Edith Piaff, fa parte della compagnia Kataklò, famosa in tutto il mondo.

Cosa hanno fatto quelli che non sono arrivati alla serata finale? Gigi Garretta è stato settimana scorsa promosso a iena nel programma Le Iene, dopo aver condotto The box game e aver fatto l’inviato di Bisturi; Claudia Mannoni ha fatto parte del corpo di ballo de I Migliori anni; Renato Sannio è apparso in alcuni episodi di Camera Café ed è un conduttore di Disney Channel Italia; Maria Pia Pizzolla, dopo l’apparizione a Sanremo 2003 è tornata, nel 2007, con un nuovo album; Clementina Giacente ha fatto tantissima televisione, tra cui, recentemente C’è posta per te e I migliori anni. Monica Hill: prima Buona domenica, poi il musical Lungomare e infine corista di Alex Britti (attualmente) e di programmi televisivi (Chi fermerà la musica).

Concludendo: la maggior parte dei partecipanti del serale della prima edizione (così come quelli delle edizioni successive) ha trovato spazio nei programmi e negli spettacoli di Maurizio Costanzo. Nessuno è letteralmente esploso, ma alcuni hanno comunque avuto una buona carriera. Arrivare alla finale del serale appare appurato che non cambia nulla, se non viene vinto.

Questa è la notorietà, che si aspettano i futuri scolari? Sarà andata meglio ai ragazzi delle edizioni successive? Lo scopriremo insieme nelle prossime puntate.

Commenti (22)

  1. Non è che la De Filippi illude, il problema sta nel contorno. Se per gli italiani la cantante massima ora è la Pausini e l’attore è Scamarcio, l’attrice la Crescentini e regista Moccia e Muccino…che cavolo di aspettative possono avere questi poveri ragazzi? Forse per entrare nel mondo dello spettacolo per bene dovrebbero render di meno e conoscere di più gente ammanicata! Amici è solo un trampolino di lancio!

  2. Antonio Baldes ad oggi fa parte del corpo di ballo de “I Raccomandati” su Rai Uno e ha fatto una dimostrazione della coreografia di una prova settimanale del GF. Fa stage e serate ed insegna hip hop e funky in alcune palestre.
    Claudia Mannoni ha fatto parte del corpo di ballo de “I Migliori anni”, ha girato uno spot per Axe andato in onda in Germania, un’altro spot per la Cina e con altri ballerini ha preso parte ad alcune scene della nuova serie della fiction “Raccontami”.
    Ad oggi è nel corpo di ballo della trasmissione “80° minuto” su Sky FX che andrà in onda da domani sera.

  3. Grazie per l’integrazione all’articolo Luce: di Antonio mi era sfuggita la parte ne I Raccomandati. Di Claudia Mannoni non essendo tra i primi sei non ho scritto tutto, ma de I Migliori anni si.
    Se sai qualcosa in più anche degli altri fammi sapere.

  4. Andrea Cardillo é anche chitarrista di Gianluca Grignani .

  5. GIà, ma non so se ufficialmente o occasionalmente

  6. Beh ogni lavoro in questo campo lo considero occasionale non sono impiegati di banca..mi sembra cmq un buon risultato per un musicista..

  7. Di sicuro, anche perché, personalmente, reputo Andrea un ottimo musicista. Io sono felicissimo che voi completiate i tasselli mancanti del puzzle, ma alla domanda non date mai risposta 🙂
    Ci riprovo: fare il corista in una trasmissione televisiva o il ballerino in un musical creato da Maurizio Costanzo, che sfrutta come ogni buon manager la popolarità dei ragazzi una volta usciti dalla scuola, è quello che sognano gli aspiranti scolari?

  8. Io credo che questa domanda la dobbiate porre ai diretti interessati, come idea personale ritengo che soprattutto i ragazzi della prima edizione che non avevano idea dell’andamento della trasmissione fossero entrati soprattutto con l’intento veramente di “studiare in tv” e diventare professionisti del settore…senza sogni di facile gloria e senza aver voluto saltare la gavetta..per il resto a distanza di anni penso che molti di loro senza “il marchio” sarebbero molto più in su ma è troppo facile fare processi al post…mi auguro che almeno per qualcuno di loro che considero meritevole (Andrea C. , Monica Hill. x es) il lavoro fatto prima o poi paghi.

  9. ehm ehm, perdonate l’intrusione. Premettiamo che ogni giorno che passa sarà sempre più difficile inserirsi in un ambiente, anzi, in una multinazionale come l’industria discografica per una serie di motivi. Credo siate tutti d’accordo nel riconoscere nella discografia odierna un bene di CONSUMO. Nella società odierna la legge è una e imperativa: consumare! Nella situazione in cui viviamo, in gran parte grazie proprio alla televisione dove il messaggio è <>, tutti vorrebbero arrivare. Parlando da musicista dico che sostenere una super selezione tra migliaia di aspiranti e facendo anche sacrifici non indifferenti per riuscire nelo scopo, non è il massimo finire come corista o elemento di un corpo di ballo. Poi è anche poco noto che oggi, soprattutto, necessita essere un ottimo manager di se stessi (molto lavoro di pubblic relations) e avere fortuna di incontrare qualcuno che vuole INVESTIRE denaro su di te. Devono avere la quasi certezza di avere un riscontro immediato sull’investimento fatto. Un confronto lo si può avere con i numeri di vendita dei dischi: se un po di anni fa, una vendita di 20.000 dischi era un buon risultato, oggi deve essere non meno di 50-60.000. Non a caso sono nate produzioni parallele e indipendenti, proprio per tentare in qualche modo di emergere; le grandi industrie o vedono in te un possibile “goal” o non compiono nemmeno il primo passo. Se avete aftto caso, la maggior parte delle new entry durano una stagione estiva e poi…silenzio. O sei veramente dotato da madre natura, o devi essere un personaggio “immagine” dove ti si può cucire un vestito su misura (look, sound, modo di essere e fare), e alla fine sempre prodotto commerciale sei.
    Certo, se non si tenta non si potrà mai sapere come vano a finire le cose.
    La vetrina che offre le migliori possibilità di riuscita, rimane ancora San Remo: è in mondovisione. Le cosiddette “meteore” , cioè cantanti stagionali, poi cercano di rimanere nel circuito musicale facendo toiurnée nei paesi asiatici e orientali, ma nelle grandi catene della musica….poche possibilità.

  10. Certo che ci sono anche diamanti, vedi la canzone di Cristicchi ti darò una rosa.., oppure Pensa…, ma sono sempre casi isolati e si consumano in fretta; anche Tiziano Ferro (che personalmente preferivo in versione col suo gruppo) forse starà preparando qualcosa (lo spero per lui, almeno). Se poi guardiamo trasmissioni come X Factor, dove i “garanti” sono il “trio cobra”…
    le persone che partecipano fanno parte di un prodotto già confezionato (arriva dall’america, ove la è quasi obsoleto): Eppure lì ci sono persone validissime eccome, spero solamente che il “trio” non le brucino a loro uso e consumo (sempre li va a cadere: consumo).

  11. la mia definizione di X Factor? ricorda La Corrida in versione Rock. Ribadisco che si sono visti fior di cantanti! Molto probabilmente eviterei di mischiarli ai “casi patologici”…ma su questi stenderei un velo…

  12. vel primo mio post sono state cassate queste due righe

    …in gran parte grazie proprio alla televisione dove il messaggio è , tutti vorrebbero arrivare. Perchè non si visualizzano le parole nelle due ?

    Il messaggio è (essere belli, divertirsi, snobbare gli altri, stare alla moda sempre e comunque). speiamo che il testo rimanga…

  13. la prima edizione di amici è stata x me la migliore ricordiamo chi erano e lo sono tutt’ora i grandi e veri talenti di amici all’epoca con il nome di saranno famosi e cioè la grande marianna scarci leonardo fumarola antonio baldes claudia mannoni andrea cardillo dennis fantina monica hill e tanti altri..raga siete mitici spero di rivedervi presto in tv.

  14. crea sicuramente nuove star e non illude dal momento che chi ci partecipa subito dopo la trasmissione è chiamato a grandi inchieste lavorative..amici è uno dei programmi davvero eccezionale..

  15. @ giusy:
    Ciao, grazie di aver esposto il tuo punto di vista.
    Ti invito a seguire i nuovi ragazzi su http://www.mondoreality.com

  16. mi rendo conto che ogni commento è inutile, è fine a se stesso. la trasmissione andrà avanti anche senza commenti, tanto più che nessuno di loro li ascolta.

  17. le grandi inchieste lavorative sono, appunto, inchieste e NON contratti di lavoro, quello….forse, ma forse in seguito dopo che avranno esaurito la graduatoria raccomandati politici.

  18. ciao Zannuto! ho dovuto formattare l’HD e ho perso la tua e-mail: potresti inviarmela, per cortresia? avrei un paio di cosette da chiederTi. Ciao

  19. Avete dimenticato Valeria Monetti. Per molti anni ha fatto parte del cast fisso di buona domenica . Attualmente recita come protagonista nel musical “Robin Hood”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>