Missione Natura Album su La7

di Redazione Commenta

Stasera alle ore 21.30 su La7, torna l’appuntamento con l’avventura con il primo dei quattro speciali di Missione Natura Album, condotti dal biologo Vincenzo Venuto.

In attesa della nuova serie, in partenza l’8 luglio, il programma offrirà alpubblico una riedizione di alcunidei meravigliosi viaggi proposti nelle serie precedenti: quasi due ore di scoperte, esplorazioni e azione spettacolari, con immagini esclusive di animali bellissimia volte pericolosamente letali. La prima tappa è il Messico dove Vincenzo Venuto andrà alla ricerca del misterioso quetzal splendente, l’uccello dallalunga coda piumata, sacro ai Maya e agli Aztechi.

Per raggiungerlo dovrà camminare molto, penetrando ilcuore degli antichi imperi precolombiani e risalendo la Sierra Madre del Chiapas. Riuscirà a trovarlo solo dopo aver abbandonato le ripide pareti del Canyon Sumidero, con i suoi enormicoccodrilli, ed essersi addentrato nell’umida e misteriosa Selva de Niebla, la “foresta di nebbia”. Qui, con l’aiuto diAbenamar, un biologo ricercatore, riuscirà a vedere il quetzal nel suo ambientenaturale. Ma Vincenzo troverà il modo di avvicinare molto di più questorarissimo animale, andando ad alimentare un piccolo nell’unico centro di riproduzionedel quetzal esistente al mondo.

In seguito lo spericolato conduttore voleràqualche migliaio di chilometri più a nord, verso la penisola della Baja California, per immergersi nelleacque ricche di vita del Mare di Cortéz, popolato da meravigliose creature. Siaddentrerà nel deserto per scoprire antiche pitture rupestri dove ignotiartisti hanno immortalato grandi figure di animali marini, e infine torneràsull’oceano nella Baia di Guerrero Negro.Qui, finalmente, trasformerà un suo vecchio sogno in realtà: un incontroravvicinato con la balena grigia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>