Dominique’s story – Quinto non uccidere su Raiuno, la storia di un condannato a morte

di Diego Odello Commenta

Questa notte, in occasione dell’anniversario della prima abolizione della pena di morte, data che viene celebrata in oltre 1200 città del mondo in rappresentanza di 81 Paesi di ogni continente, Raiuno trasmetterà il film documentario Dominique’s story – Quinto non uccidere (Dominique’s Story Thou Shalt Not Kill).

Il film racconta la storia di Dominique Green, processato e condannato a morte nel 1993 a soli 18 anni per un omicidio di cui si è sempre dichiarato innocente. Pur non avendo premuto il grilletto, Dominique è l’unico ad essere condannato alla pena capitale per quel delitto, forse perché il processo fu viziato da un marcato pregiudizio razziale. Il senso di ingiustizia è forte in lui, eppure la tragica condanna segna un momento di svolta. Per più di 15 anni nel braccio della morte, Dominique cresce, diventa un’altra persona.

Mario Marazziti e Giulia Sirgnani ripercorrono, attraverso le parole di Dominique nel braccio della morte e alle testimonianze dei suoi amici, l’infanzia drammatica di un ragazzo disperato, arrabbiato, cresciuto tra gli abusi e la povertà, la cui vita nel corso di alcuni anni si trasforma in un percorso di saggezza e amore.

Gli incontri che il ragazzo ha avuto con Mario Marazziti sono stati ripresi per anni da una telecamera e testimoniano un percorso culturale e umano eccezionale. Su sua richiesta le ceneri sono state trasportate clandestinamente in Italia da un avvocato texano e ora riposano in Santa Maria in Trastevere.

Il film, prodotto da Suttvuess, in collaborazione con Raicinema, conta sulla voce narrante di Flavio Insinna (nella versione originale è di John Turturro), sulle musiche di Nicola Piovani, Pasquale Filasto e del rapper Capital X che interpreta alcuni pezzi scritti da Dominique e in alcuni casi la voce off.

La comunità di Sant’Egidio, di cui Mario Marazziti è il portavoce, ricorda che la pena di morte:

E’ un residuo del passato, ma la strada verso la sua eliminazione resta lunga e difficile e necessità di un’azione a lungo termine, specie in vista della risoluzione per una moratoria universale della pena capitale e della sua scomparsa come misura punitiva.

Se volete riflettere su un tema tanto grande e delicato come l’abolizione della pena di morte, non perdetevi il documentario Dominque’s story – Quinto non uccidere, questa notte all’1.50.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>