El que sabe, sabe, dal Cile il game show che fa girar la testa

di Redazione Commenta

Prodotto dalla Endemol ed esportato in 16 Paesi (India, Russia, Portogallo, Indonesia ecc.), El que sabe sabe è un format (cileno) trasmesso da due stagioni con grosso successo dall’emittente pubblica UVC TV. Condotto dalla modella Pilar Rodriguez, il gioco consiste in numerosi test di conoscenza e di agilità mentale. Al termine di quattro prove, il concorrente che ha accumulato il maggior numero di punti partecipa alla fase finale, per aggiudicarsi il ricco montepremi di un milione di pesos cileni.

Accanto al concorso principale, vi è una competizione per i telespettatori da casa, che possono accumulare un cospicuo gruzzoletto con l’invio di messaggi di testo tramite cellulare. Tornando al game show in studio, il giocatore che preme velocemente il pulsante ha tre secondi per rispondere. In caso di risposta giusta vince i punti in palio, altrimenti se perde, passa il turno agli altri partecipanti. Ecco le quattro prove previste

Il rompisillaba nella prima manche si mostra una parola con sillabe disordinate. Il primo giocatore a ricomporre correttamente la parola guadagna 10 punti.

Il bugiardo il concorrente è chiamato a riconoscere un dato vero su tre notizie riportate da una prorompente showgirl in bikini. Se riesce ad indovinare il falso intruso, il partecipante ottiene altri 10 punti. Di questo gioco esiste anche una versione musicale, dove bisogna indovinare l’associazione corretta tra il cantante ed un proprio brano.

Il percorso Il giocatore è posto davanti a quattro piste. Chi azzecca quella giusta e riesce ad uscire velocemente dal labirinto, arrichisce il proprio risultato di altri 20 punti.

Il puzzle Un cruciverba con nove difficilissime definizioni. Chi sbaglia rischia di ritornare anche a zero punti, tornando a casa a bocca asciutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>