Don’t Tell the Bride: come far organizzare un matrimonio allo sposo!

di Redazione Commenta

Oggi parleremo di uno dei programmi di punta e più divertenti di BBC Three. Stiamo parlando di Don’t Tell the Bride, il reality show che spopola nel Regno Unito, ma anche negli USA e in Australia e che permette a molte coppie di realizzare il proprio sogno: sposarsi!

Alla coppia vengono date 12.000 sterline da spendere per il loro matrimonio, ma lo sposo deve spenderle tre settimane prima e senza che comunichi con la sposa, con l’obbligo di organizzare ogni aspetto dell’evento inclusi i vestiti, l’addio al nubilato/celibato sorprendendo così la sposa. Sembra facile, ma non lo è…quasi mai!

Pensate in una puntata Mercy e James del Bedfordshire sono stati insieme per tredici anni fino al fidanzamento del 2009, ma gli ostacoli sono molti per James, poiché Mercy sogna il suo matrimonio da favola da quando ha tre anni. Così…avrà il futuro sposo qualche possibilità di riuscire ad organizzare un matrimonio nigeriano dato che Mercy ha un background di quella zona? Alla fine è questione di orgoglio e James deve portare avanti le tradizioni. Riuscirà il disorganizzato James a trovare abiti nigeriani e provare di essere quello giusto per la futura moglie?

Quello che è certo è che una futura sposa per lasciar organizzare tutto al futuro sposo…deve proprio fidarsi e soprattutto deve essere molto coraggiosa! Come abbiamo detto, lo sposo ha a disposizione 12.000 sterline, ma la sposa non potrà dire niente su come li dovrà spendere. Con un milione di modi per spenderli e un milione di cose da organizzare, riuscirà il promesso a far tutto in appena tre settimane?

Di sicuro ci sarà da divertirsi nel vedere degli uomini alla prova con compiti considerati prettamente femminili. Saranno in grado di organizzare una cerimonia degna di questo nome o finiranno con mettere in piedi una festa adatta a bambini di dodici anni?

Future spose…il momento per risposarsi e delegare lo stress dei preparativi è arrivato con Don’t Tell the Bride!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>