Guendalina Tavassi a 90 gradi. Ferruccio De Bortoli perseguitato. Per il resto tutto ok

di Redazione Commenta

“Una persona perbene, se cadesse qualcosa, la raccoglierebbe. Dico questo a titolo esemplificativo, perché nel caso della Tavassi, se lei voleva creare l’illusione di essere perbene, si chinava sempre a 90 gradi.” (Il Divino Otelma dice la sua su Guendalina Tavassi con la solita tenerezza, L’Italia sul Due, Raidue).

“De Bortoli doveva chiamarmi dieci volte, perché siamo stati, e non lo siamo più, amici. Ferruccio, ma chi cazzo te lo fa fare? (..) A De Bortoli stavolta, ti giuro, non gliela perdono, dovessi perseguitarlo per tutta la vita. Lui conosce bene la mia famiglia. Se ho sbagliato me ne vado via, ma sai che ti dico: Ferruccio, ma vai a cacare“. (Emilio Fede, La Zanzara, Radio 24).

VERITA’ – “Sono 23 anni che io conduco questo telegiornale con il massimo della libertà e dell’obiettività” (Emilio Fede si supera, Tg4, Retequattro).

Quando si parlasse di una televisione al capolinea significherebbe che si dice: “è al tramonto” (Daniele Piombi con le parole ci sa fare, con la grammatica un po’ meno, Le Iene, Italia Uno).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>