Madre Aiutami, Virna Lisi: “La gente ha voglia di cose pulite in tv, anche i bambini devono poterle guardare”

di Redazione Commenta

Il 24 gennaio su Rai 1 ha preso il via una nuova fiction, intitolata Madre Aiutami, con protagonista Virna Lisi nei panni della missionaria Suor Germana.

Abbiamo già parlato di Madre Aiutami tramite l’intervista ad Agnese Nano, ma ecco cos’ha svelato Virna Lisi a Tv Sorrisi e Canzoni. Parlando del personaggio di Suor Germana, ha dichiarato:

E’ una sorta di Papa Francesco al femminile: ha una fede incrollabile e crede nella verità e nella bontà. Va sempre in giro con scarpe basse e calzettoni arrotolati alla caviglia, a portare il suo immenso amore tra gli ultimi. E’ una missionaria che, prima di mettere il velo, ha vissuto la sua vita fino in fondo.

La storia prosegue, Suor Germana è nata in una borgata a Roma, a 15 anni si è innamorata di un ragazzo e il suo mondo è crollato dopo essere stata lasciata, così ha deciso di prendere i voti ed è stata in un villaggio del Congo ad operare come missionaria, per poi fare ritorno a Roma dopo 30 anni, in qualità di madre superiora in un convento.

In tv le storie dedicate a personaggi generosi e buoni hanno sempre successo, Virna Lisi spiega anche perché secondo lei è così:

La gente ha voglia di cose pulite, che anche i bambini possano guardare. Quando la sera la famiglia si siede davanti alla televisione non può sempre trovarsi di fronte a ragazze svestite e morti ammazzati. Già la realtà assomiglia a un bollettino di guerra: il telegiornale, all’ora di cena, mi fa chiudere lo stomaco. Padri che stuprano le figlie, mariti che ammazzano le mogli… ma che mondo è diventato il nostro?

Ad aprile Virna Lisi sarà sul set di Latin Lover, nuovo film di Cristina Comencini, una commedia corale nella quale avrà un ruolo più leggero e che farà molto ridere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>