Vieni via con me, Fabio Fazio: “Abbiamo fatto una tv riformista”

di Redazione 5

Foto: AP/LaPresse

Fabio Fazio prima dell’ultima puntata di Vieni via con me, in onda questa sera su Raitre, ha rilasciato un’interessante intervista a Curzio Maltese de La Repubblica. Il conduttore spiega perché il programma ha dato fastidio a certe persone:

Abbiamo fatto una tv riformista e non c’è cosa che spaventi più del riformismo. La rissa a somma zero di altri talk show in fondo è del tutto innocua.

La tipologia di tv proposta da Fazio e Saviano (niente talk show, niente conduttore domatore, tempi lenti e argomenti difficili) ha intercettato più pubblico rispetto a quello che i conduttori si aspettavano:

Siamo partiti per fare il 12 per cento. Il 15 sarebbe già stato un successo. È arrivato il 30. Perché non lo capisco neppure io. Dai dati ho capito soltanto che una grande fetta di pubblico è in realtà un non pubblico, gente che non accendeva mai il televisore. In termini politici abbiamo recuperato l’astensionismo di massa. Che evidentemente non era indifferenza, ma ribellione alla tv del pollaio, al finto dibattito dove uno dice una cosa, l’altro lo interrompe con il contrario e alla fine non s’è capito nulla, non è successo nulla. Con gli autori abbiamo pensato a una cerimonia. Una cosa certo poco televisiva, semmai teatrale. Fondata sul valore della parola nuda. Un format post o pre berlusconiano, và a sapere. L’unico precedente linguistico era Celentano, i suoi silenzi, la rottura del rito attraverso un altro rito.

Fazio dubita che sarà possibile riproporre un programma simile in futuro:

Diciamo che un’altra tv è desiderata da milioni d’italiani. Ma la reazione dell’establishment politico-televisivo è stata tale da farmi pensare che sia troppo presto. La Rai non sopporta che la tv pubblica diventi strumento di un vero dibattito sociale, culturale. L’hanno permesso perché non se n’erano accorti, non se l’aspettavano. E nemmeno noi. Ma la prossima volta sarà impossibile

Commenti (5)

  1. Io credo sia fondamentale sapere che l’ultima puntata di “vieniviaconme” in EmiliaRomagna non si è vista se malamente per via del passaggio del digitaleterrestre. Cosa vuol dire questo?.. che la vera opresenza all’ultima puntata di Fazio non è veritiera. C’era un vero bisogno di vedere e guarda caso non ci è stato concesso. Si minimizza sempre e questa volta e poco e niente per lo scher televisivo…. verrò ignorata, ma non vi è uno ascolto medio….(ora sto ascoltando tvtalk e sento cosa rispode Fazio, è la tv chè trasmette quello che non siamo.. noi sappiamo è la tv che non è leale. Con molto affetto e spero al meglio, una ascoltatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>