Sfide, Alex Zanardi: “Non sono un conduttore, sono un narratore”

Alex Zanardi, ex pilota e atleta paralimpico, vincitore di due medaglie d’oro, è il conduttore della nuova edizione di Sfide, programma in onda su Rai 3. Zanardi ha rilasciato un’intervista al quotidiano Il Giornale, nella quale ha affermato di non sentirsi un conduttore nel vero senso del termine.

Queste sono le sue dichiarazioni:

So che a qualcuno sembrerà insopportabilmente narcisistico. Ma io sarei un timido. Divento espansivo e comunicativo per reazione. Per questo, al titolo di conduttore preferisco quello di narratore. In fondo, in Sfide io narro storie di altri.

Riguardo il programma, Alex Zanardi ha aggiunto:

Sono tutte vicende di passione, di fede, di grande desiderio di farcela. Farcela, ma non a tutti i costi. L’esasperazione di tanto sport odierno, in cui il risultato è un obbligo e la sconfitta una tragedia, non ha niente a che vedere con l’autentica passione sportiva. 

Per quanto riguarda la sua esperienza televisiva, Zanardi esclude categoricamente la recitazione:

Ci mancherebbe solo questa. No, per favore. Non prendiamoci troppo sul serio.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento