Sanremo 2012, Claudia Mori: “Adriano non è ben visto dalla Rai perché oltre che cantare lui ha il vizio di parlare”

di Sebastiano Cascone Commenta

 Intervenendo all’Alfonso Signorini Show sulle frequenze di Radio Montecarlo, Claudia Mori ha spiegato i motivi della probabile mancata partecipazione di Adriano Celentano a Sanremo 2012 (Fonte Adnkronos):

Il problema serio riguarda il fatto che Adriano da una parte della Rai non è ben visto perché oltre che cantare lui ha il vizio di parlare. Casomai andremo… c’è ancora il Festival di Ariccia?

Ha aggiunto:

Quello che ieri abbiamo saputo come un fulmine a ciel sereno di questa comunicazione fatta a Mazza e a Mazzi, è assolutamente vero e di questo ci sono anche le prove. la questione è abbastanza delicata: confermo che quella dichiarazione c’è stata e credo che oggi Mazzi e Mazza dovranno confermarla. Ho anche letto su un giornale che si trattava della ‘manfrina di Celentano’ per farsi pubblicità ed è assurdo perché il disco è uscito a novembre e uno non fa pubblicità al disco a febbraio e poi anche se fosse questo, cosa ci sarebbe di male? Il lavoro primario di Adriano è il cantante.

La moglie del Molleggiato spinge l’organizzazione della kermesse festivaliera affinchè la vicenda si chiuda nel migliore dei modi:

Lo sapremo oggi. Al momento non so risponderti. E’ quello che stiamo cercando di risolvere da tempo. A voce dicono sì, ma quando arrivano le bozze di contratti, le bozze sono scritte in maniera diversa e il fatto che domenica il direttore generale abbia dichiarato che Celentano era fuori da Sanremo non è una cosa piacevole.

Segnali incoraggianti (e distensivi) li aveva dati, ieri pomeriggio, il direttore di Raiuno Mazza, intenzionato a chiudere il contratto in breve tempo:

Quando si arriva ad un momento cruciale di una trattativa delicata, ci sono quasi sempre troppo nervosismo e qualche frase fuori luogo ma sono convinto che la volontà della Rai di avere Adriano Celentano a Sanremo e l’identica alla volontà del ‘molleggiato’ di essere all’Ariston si trasformeranno molto presto in un accordo formale. Cosa intendo per ‘molto presto’? Nelle prossime ore. E’qualcosa in più di un semplice ottimismo.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>