Delitti Rock, Amanda Lear: “Potrò raccontare aneddoti di personaggi che ho avuto la fortuna d iconoscere”

di Diego Odello 1

Foto: AP/LaPresse

Dal 2 maggio su Raidue andrà in onda in seconda serata Delitti Rock, il programma tratto dall’omonimo libro del critico musicale Ezio Guaitamacchi, condotto da Amanda Lear.

Il programma sarà un mix di musica, inchiesta e thriller, e descriverà, dai luoghi dove si sono svolti i fatti, con interviste esclusive, testimonianze e documenti inediti, alcuni dei casi di cronaca che più hanno interessato l’immaginario collettivo: la prima puntata sarà dedicata all’omicidio di John Lennon, la seconda a Brian Jones, poi si tratteranno i casi di Sid Vicious, Kurt Cobain, quelli di Elvis Prestley e Michael Jackson (nella stessa puntata), Jim Morrison, Janis Joplin, Jimi Hendrix e Luigi Tenco.

Ogni puntata avrà come ospite un artista italiano che canterà alcuni brani classici del cantante raccontato: per ora quelli sicuri sono Angelo Branduardi, Alex Britti, Eugeni Finardi, Davide Van De Sfroos e Nathalie.

Amanda Lear ad Antonio Lodetti de Il Giornale dice:

Potrò raccontare aneddoti di personaggi che ho avuto la fortuna d conoscere personalmente come Lennon e Hendrix, così come ho incrociato i Beatles e gli Stones. Sono sempre stata attratta dal mondo spericolato del rock, anche se spesso i suoi protagonisti hanno fatto una fine disastrosa. Oggi quando vedo Mick Jagger che fa la vita da miliardario, rimpiango i rockettari arrabbiati di una volta.

Commenti (1)

  1. GIUSTIZIA PER COBAIN !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi